Cassette di design per la mamma artigiana

  • WWWORKERS

Wwworkers è la community dei lavoratori della rete, dipendenti o imprenditori che operano con le nuove tecnologie e che si raccontano su wwworkers.it e su Metro.

Altro che rompere le scatole. C’è una mamma artigiana che per passione quelle scatole le reinventa, vendendole a clienti italiani ed esteri. E arrivando a riprogettare anche tutta la sua vita, dal lavoro alla famiglia.
Questa è l’idea wow di Valentina Bellomo, 39enne e mamma di un bimbo di cinque anni, oggi residente a Montefalco, quasi seimila anime nella provincia di Perugia, uno dei borghi più belli d'Italia.
«Internet? Mi ha cambiato la vita. Ed è stata una scoperta. E pensare che tutto è iniziato per gioco. Tre anni fa io e mio marito Claudio abbiamo allestito il matrimonio con queste cassette, e poi abbiamo pensato di metterle in vendita online». Così Valentina si è affidata all’e-commerce eBay, aprendo il negozio online Classe1978lab e scoprendo un notevole interesse. «Per noi è stata una sorpresa, perché da ogni parte d’Italia hanno iniziato ad ordinarci questi oggetti».
Si tratta di vecchie cassette in legno di frutta e verdura oggi fuori produzione e che vengono completamente rielaborate. Ossia ristrutturate, verniciate, dipinte a mano. Così prendono nuova vita. Le cassette servono per qualsiasi utilizzo: appese al muro, allestite come mensole oppure anche come composizione per arredare le pareti delle case di montagna. «Abbiamo anche iniziato a metterci le rotelle e ogni prodotto lo facciamo personalizzato», precisa Valentina, che col marito spedisce a privati e imprese: enoteche, ristoranti, baite impazziscono per le sue cassette.
Questa mamma artigiana in due anni ha venduto oltre tremila pezzi. «E ognuno ha un'anima. Quel legno viene levigato e carteggiato ed esce fuori il suo fascino nascosto».
Le creazioni sono fatte con carta vetrata, martello, chiodi, pinze, pennello. E poi c’è la rete a fare la differenza: su Facebook Valentina racconta le cose che fa, i segreti del suo nuovo lavoro. E poi ci sono i clienti che mandano le foto e su eBay riceve centinaia di feedback. Anche perché la consegna avviene in pochi giorni.
Il suo laboratorio è sotto casa: uno spazio di venticinque metri quadrati con una finestra aperta al mondo intero. «In fondo ho capito che la rete è questo e non pensavo mi potesse dare tanto».

GIAMPAOLO COLLETTI
@gpcolletti

Articoli Correlati