Mistero nerazzurro Spalletti all'aceto

  • Il mercato

CALCIO L’Inter sempre all’asciutto, l’ultima vittoria  risale al 3 dicembre: 5-0 al Chievo, poi sei gare senza i tre punti, striscia negativa condita  (si fa per dire) dall’eliminazione dalla Coppa Italia. Il mercato non ha  dato respiro all’umore nero di Luciano Spalletti. La sua Inter, valutata una valida concorrente al titolo con Juve e Napoli, si trova staccata e pure incalzata dalle romane che oggi potrebbero superarla (Lazio) e affiancarla (Roma). L’uomo di Certaldo, dopo aver tirato fuori dal cilindro vari conigli, adesso non ci sta più. Il mercato promesso da Suning non è stato un piatto succulento ma un brodino. Due rincalzi Lisandro Lopez e Rafinha, seconde linee al Benfica e al Barcellona, con l’aggravante per l’ex blaugrana di essere reduce da un grave infortunio. «Ho bisogno di un centrocampista che faccia la differenza. Rafinha non gioca da molto tempo...» ha tuonato l’uomo di Certaldo. E Ramires? Un altro mistero made in China. C.CR.

Articoli Correlati

Joao Mario verso l'addiolo aspetta il West Ham

Spalletti aspetta rinforzi, visto anche il sorpasso della Lazio, ma la proprietà cinese sembra più concentrata sul mercato in uscita

L'Inter vuole Sturridgema Klopp si mette di traverso

Le resistenze del tecnico tedesco a causa deinumerosi fronti su cui il Liverpool è impegnato

Tutti pazzi per Milinkovicun affare da cento milioni

Sulle sue piste ci sarebbe proprio il Manchester United, come Chelsea e Manchester City, oltre alla Juve. Il suo contratto scade nel 2022 e non ha clausole