Expo, il sindaco Sala rischia secondo processo

  • Milano

TRIBUNALE La Procura Generale di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio del sindaco Giuseppe Sala per abuso d'ufficio nella fornitura di 6 mila alberi nell'ambito dell'indagine sulla Piastra di Expo. Il sindaco rischia così il secondo processo per la sua gestione Expo:  in un altro gli viene contestato il falso per avere retrodatato due verbali. Il suo avvocato parla di «spirito persecutorio» della Procura Generale. 

Per i sostituti Pg Vincenzo Calia e Massimo Gaballo, il primo cittadino in concorso con l’ex dg dell’Esposizione universale Angelo Paris avrebbe causato un "ingiusto profitto" alla ditta vicentina Mantovani, già vincitrice della maxi-gara da 272 milioni di euro per la Piastra, assegnandole direttamente la commessa per 6mila alberi destinati al sito di Rho Pero, parte del capitolo 'verdè della gara d’appalto. Il provvedimento, firmato dai sostituti Pg Calia e Gabballo nelle scorse ore, si trova ancora nella cancelleria della Procura Generale e non è ancora arrivato nell’ufficio del gup Giovanna Campanile.

 

 

Articoli Correlati

A Milano un registro per i richiedenti asilo

Un modo per aggirare il decreto sicurezza che ha tolto l'iscrizione anagrafica

In 439 al concorso nessuno supera la prova

Resta vacante il posto di radiologo al Policlinico

Lombardi ad un passo dall'autonomia regionale

Sarà secessione dei ricchi? Per il leghista Corbetta no