Spelacchio, l'addio rimandato a venerdì

  • ROMA SPELACCHIO

ROMA Preso come emblema delle condizioni un po’ malandate della città, Spelacchio alla fine aveva conquistato l’affetto dei romani. Ma anche per lo sfortunato albero di Natale allestito in piazza Venezia, è arrivato il momento di lasciare la scena. Anche il suo smantellamento però ha assunto i caratteri della farsa.

Ieri mattina infatti erano iniziati i lavori per portarlo via, mentre turisti e romani si affrettavano a scattare gli ultimi selfie. Ma i tecnici, che avevano già tirato giù circa 200 delle 600 palle che addobbano Spelacchio, sono stati bloccati dal Comune, che non aveva dato l’autorizzazione alla ditta incaricata dello smantellamento. E così gli operai hanno risistemato tutto com’era e hanno riattaccato i cavi. Spelacchio resisterà fino a venerdì, poi sara portato via per essere trasformato: ne verranno ricavati gadget e una casetta in legno, «per consentire alle mamme di accudire i propri bambini con fasciatoio, poltrona per allattare e tavolino da gioco per i piccoli», come ha ricordato ieri l’assessora all’Ambiente Pinuccia Montanari. Domani per Spelacchio potrebbe addirittura esserci una festa d’addio.

 

Articoli Correlati
ROMA SPELACCHIO

E adesso su Spelacchio interviene l’anticorruzione

L'Anac chiede al Comune di Roma le carte sulle spese sostenute: è costato quanto due alberi nel 2015