Gli autobus dell'Atm tutti elettrici nel 2030

TRASPORTI Il sindaco Sala non ha ancora sciolto i dubbi sul futuro del contratto di servizio. Atm però non si ferma. E rilancia. Ieri ha presentato un piano che è difficile non definire gigantesco: dare l’addio al diesel e puntare dritto sull’elettrico. Per il presidente Luca Bianchi è «una novità di pensiero e azione». Per il direttore generale Arrigo Giana «un momento storico: l’azienda non comprerà mai più autobus totalmente diesel». Tutte parole pronunciate alla presenza del sindaco stesso, i cui impegni al vertice di Parigi del network C40 Cities, “Together 4 Climate” vengono più che rispettati: dal 2020 (anziché 2025) Atm acquisterà solo ed esclusivamente mezzi elettrici. 

Già oggi il 70% del servizio della municipalizzata viaggia sull’elettrico, tra metrò, tram e filobus. Ma il 30% a gasolio (è diesel il 97% dei bus) pesa molto sull’ambiente. Dal 2020, quindi, cambia tutto. La flotta di superficie, sia quella cittadina che quella che serve la Città Metropolitana, sarà diesel solo al 60% (più un 25% ibrido diesel-elettrico e un 15% elettrico); dal 2028 sarà 20% ibrido e 80% full electric; nel 2030 sarà al 100% full electric, per un totale di 1.200 mezzi. Grande il risparmio ambientale: per il 2030, i mezzi consumeranno 30 milioni di litri/anno in meno di gasolio. Per Atm, un’azienda più che in salute, gli investimenti ammontano a 2 miliardi. Primi bus elettrici in strada a febbraio (autonomia 180 km). A seguire, le gare per gli altri.

SERGIO RIZZA

Sala: «L'Atm si concentri sull'Italia»
A fine aprile scadrà la proroga del contratto di servizio. Che farà il sindaco? Prorogherà la proroga? Metterà a gara il servizio? Oppure taglierà corto, e affiderà “in house”, ad Atm, i trasporti in città? Tutti interrogativi cui Sala, ieri, nella conferenza stampa con i vertici di Atm, non ha risposto. Ha detto questo: «Dobbiamo decidere molto a breve, credo a gennaio, cosa fare. La mia promessa ai milanesi è che troveremo una soluzione per far sì che i loro interessi e l'efficienza siano un elemento fondamentale e Atm venga tutelata nel suo valore». La notizia Sala la dà parlando di strategie: «Atm deve concentrarsi sull’Italia, non sull’estero». E Bianchi: «Abbiamo appena vinto una gara a Copenhagen. Ma è un’ottima notizia anche per noi, quella di rimanere in Italia».

S.RIZ.

Articoli Correlati

Sala non mollasul “via” all'Area B

Proteste o non proteste, il blocco ai mezzi più inquinanti da lunedì 25 febbraio si farà, dice il sindaco

Rivolta contro Area BAmbulanti bloccano il traffico

Continua il braccio di ferro sulle deroghe

Area B, su deroghe lite Comune-Regione

No a nuovi permessi per categorie deboli