Gli autobus dell'Atm tutti elettrici nel 2030

TRASPORTI Il sindaco Sala non ha ancora sciolto i dubbi sul futuro del contratto di servizio. Atm però non si ferma. E rilancia. Ieri ha presentato un piano che è difficile non definire gigantesco: dare l’addio al diesel e puntare dritto sull’elettrico. Per il presidente Luca Bianchi è «una novità di pensiero e azione». Per il direttore generale Arrigo Giana «un momento storico: l’azienda non comprerà mai più autobus totalmente diesel». Tutte parole pronunciate alla presenza del sindaco stesso, i cui impegni al vertice di Parigi del network C40 Cities, “Together 4 Climate” vengono più che rispettati: dal 2020 (anziché 2025) Atm acquisterà solo ed esclusivamente mezzi elettrici. 

Già oggi il 70% del servizio della municipalizzata viaggia sull’elettrico, tra metrò, tram e filobus. Ma il 30% a gasolio (è diesel il 97% dei bus) pesa molto sull’ambiente. Dal 2020, quindi, cambia tutto. La flotta di superficie, sia quella cittadina che quella che serve la Città Metropolitana, sarà diesel solo al 60% (più un 25% ibrido diesel-elettrico e un 15% elettrico); dal 2028 sarà 20% ibrido e 80% full electric; nel 2030 sarà al 100% full electric, per un totale di 1.200 mezzi. Grande il risparmio ambientale: per il 2030, i mezzi consumeranno 30 milioni di litri/anno in meno di gasolio. Per Atm, un’azienda più che in salute, gli investimenti ammontano a 2 miliardi. Primi bus elettrici in strada a febbraio (autonomia 180 km). A seguire, le gare per gli altri.

SERGIO RIZZA

Sala: «L'Atm si concentri sull'Italia»
A fine aprile scadrà la proroga del contratto di servizio. Che farà il sindaco? Prorogherà la proroga? Metterà a gara il servizio? Oppure taglierà corto, e affiderà “in house”, ad Atm, i trasporti in città? Tutti interrogativi cui Sala, ieri, nella conferenza stampa con i vertici di Atm, non ha risposto. Ha detto questo: «Dobbiamo decidere molto a breve, credo a gennaio, cosa fare. La mia promessa ai milanesi è che troveremo una soluzione per far sì che i loro interessi e l'efficienza siano un elemento fondamentale e Atm venga tutelata nel suo valore». La notizia Sala la dà parlando di strategie: «Atm deve concentrarsi sull’Italia, non sull’estero». E Bianchi: «Abbiamo appena vinto una gara a Copenhagen. Ma è un’ottima notizia anche per noi, quella di rimanere in Italia».

S.RIZ.

Articoli Correlati

Ipotesi all'Atm:il biglietto “breve”

Per bilanciare il prossimo rincaro, costerebbe meno di due euro e durerebbe meno di 90 minuti. Gratuità possibile per gli under 14

Raid vandalico a scuolaI bambini ripuliscono le aule

Scritte omofobe e svastiche nel centro che aiuta i ragazzi migranti

Lite per gli schiamazzie investe 21enne con il Suv

A scatenare la follia il chiasso che quattro ragazzi facevano sotto casa sua