Dacia rompe gli indugi Più confort ed hi-tech

  • Auto

AUTO Ha dimensioni pressochè invariate, + 2 cm in lunghezza, la nuova Duster che mantiene una sagoma quasi identica all’originale. I finestrini laterali sono meno grandi e il parabrezza è inclinato in avanti, mentre il frontale alto e largo la fa apparire molto più “importante”. Restano dell’attuale i parafanghi muscolosi che, però, possono ospitare ruote anche da 17”. Più evidenti i cambiamenti all’interno con una plancia esteticamente più elegante che si accompagna a dotazioni mai viste prima su una Dacia come il climatizzatore che ora è automatico. Migliorato anche il monitor del navigatore sistemato più in alto di 8 centimetri e più orientato verso il guidatore. I motori disponibili sono sempre gli stessi, il 1.600 cc a benzina da 114 CV che è abbinabile anche alla trazione integrale o anche alla variante a Gpl che ha la stessa potenza, ma è a trazione solo anteriore. La variante a gasolio è il 1.500 cc dCi nelle versioni da 90 e 110 CV, quest’ultima anche con cambio robotizzato a doppia frizione e 4x4. La nuova Dacia Duster sarà in vendita dal 20 di gennaio a dei prezzi che non saranno annunciati prima del 9, anche se dovrebbero essere in linea con l’attuale modello e dunque compresi fra 12.000 e 15.000 euro. CORRADO CANALI

Articoli Correlati

Toyota, la novitàsi chiama Proace Verso

La nuovo Proace riproposta nel “model year 2018” è equipaggiata con un'inedita motorizzazione diesel sovralimentata di 1.500 cc da 120 CV

Care by Volvoun successo annunciato

Alla Volvo si studia il successo del programma di abbonamento offerto per la prima volta l’anno scorso per il crossover compatto XC40

Citroen, per i cento annitorna la due cavalli

Sarà nelle intenzioni la base di un modello altrettanto economico ed elettrico che mostrerà un "nuovo sistema di mobilità"