Case Erp, scoperti 2000 alloggi fantasma

  • Milano

MILANO Circa 2000 case popolari “fantasma”, rimaste nascoste e sfuggite ai database delle tante gestioni che si sono succedute negli anni e che sono riemerse grazie al censimento di Metropolitana Milanese, la società gestisce il patrimonio immobiliare di Palazzo Marino. È uno dei dati emersi dalla presentazione dell'anagrafe dell'utenza nell'edilizia residenziale popolare. come spiegato da Davide Corritore, ad di MMTra i dati emersi: gli occupati non in regola  sono oltre 1200. Un dato diminuito rispetto al 2014, quando erano 1700. Secondo i dati dei nuclei famigliari analizzati (circa 23 mila, per i 50mila abitanti che vivono nelle case popolari) è emerso che il 53% è formato da over 65. Solo il 22% dei nuclei famigliari è composto da extracomunitari.
Obiettivi del 2018 - oltre alla riqualificazione degli appartamenti tramite investimenti su nuove tecnologie e sensori per il controllo da remoto di eventuali guasti di ascensori, riscaldamento impianto idrico - anche il coinvolgimento di alcune aziende private: «Stiamo ragionando su servizi e prodotti che le aziende milanesi potrebbero mettere a disposizione degli inquilini, per migliorarne la vita all'interno delle case popolari», ha spiegato Corritore.

Articoli Correlati

L'Oasi del clochard chiudeL'appello di Furlan dei City Angels

Esperimento unico in Europa sotto sfratto

Sala scrive ai milanesi«Aumento Atm per il futuro»

Dopo il muro contro muro Regione verso l’accordo tariffario

I nostalgici del Meazza già sul piede di guerra

Sala: «Ne discuterà il consiglio comunale»