Il 2017 l'anno più secco dal 1800 ad oggi in Italia

  • climate change

Il 2017  verrà ricordato come l'anno per la più pesante siccità negli ultimi due secoli in Italia, dal 1800 ad oggi. A partire dal mese di dicembre del 2016  quest'anno si sono susseguiti mesi quasi sempre in perdita. Ad eccezione di gennaio, settembre e novembre, tutti gli altri hanno fatto registrare un segno negativo, quasi sempre con deficit di oltre il 30% e, in ben sei mesi, questo deficit è arrivato a superare la soglia del 50%. Gli accumuli annuali a fine 2017 sono risultati essere di oltre il 30% inferiori alla media del periodo di riferimento 1971-2000, portando appunto ad etichettare questo come l'anno più secco dal 1800 ad oggi.

Il 1945. Nel 1945 ci furono 9 mesi su 12 pesantemente sotto media, fino a toccare -29%, dice l'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Consiglio nazionale delle ricerche  che indica il 2017 come il quarto anno per per temperature più elevate della media del periodo di riferimento convenzionale 1971-2000 con quel +1,3 gradi di anomalia, chiudendo così come il quarto più caldo dal 1800 ad oggi, a pari merito con gli anni 2001, 2007 e 2016. Più caldi del 2017 sono stati solo il 2003 (con un'anomalia di +1.36 C), il 2014 (+1.38 C rispetto alla media) e il 2015, 'anno più caldo di sempre con i suoi +1.43 C al di sopra della media del periodo di riferimento. 

Articoli Correlati

Clima, allarme rosso"Limitare subito il surriscaldamento"

Rapporto degli scienziati del clima: obiettivo limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi

Antartide, è allarme:sempre meno ghiaccio

Perse 3mila miliardi di tonnellate di ghiaccio dal 1992 ad oggi

Quota 1500, neve finitaL'allarme che viene dal clima

Gli effetti dei cambiamenti climatici in Alto Adige