Caparezza in concerto Palalottomatica sold out

  • Roma/Musica

ROMA «Mi chiamo Michele Salvemini, sono figlio di un operaio e di una maestra. Il mio nonno paterno era falegname. Io sono diventato cantante, non me ne vogliano. Sono nato nel 1973, precisamente il 9 ottobre, come John Lennon con il quale ho in comune solo questa data e, chissà, forse lo stesso epilogo...». 

Si presenta con queste parole Michele Salvemini, in arte Caparezza, una delle firme più acute e raffinate del panorama pop e rap del nostro paese, che sarà in concerto stasera a partire dalle 21 in un Palalottomatica tutto esaurito già da diversi giorni.

Al centro del nuovo progetto live dell'autore di brani illuminanti divenuti veri e propri “classici”, come “Vieni a ballare in Puglia”, “Fuori dal tunnel”, “China Town”, “Eroe (storia di Luigi delle Bicocche)”, ci saranno tutte le canzoni contenute in “Prisoner 709”, il suo settimo album in studio, uscito lo scorso settembre.

Registrato fra Molfetta e Los Angeles il disco è un concept incentrato sul tema dell'ingabbiamento nella propria dimensione mentale ed à nato dopo un periodo non facilissimo per il rapper, al quale nel 2015 è stato diagnosticato l'acufene, un fastidioso disturbo dell'udito.
L'album è stato anticipato dal videoclip dell'omonimo brano e dal singolo intitolato “Ti fa stare bene”.

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati

Ghali in concertotra musica e teatro

Domani sarà sul palco del Palalottomatica

Buongiorno Italia, arriva il trap di Jesto

Stasera salirà sul palco dell’Orion di Ciampino

L'opera di Bernstein apre Nuova Consonanza

“Trouble in Tahiti” inaugura domenica alle 19 la 55esima edizione del festival al Palladium