Sempre meno figli anche dagli stranieri

  • Famiglia

ROMA In Italia nascono sempre meno bambini e il calo non incide solo sulle coppie di italiani ma anche sui genitori stranieri. Lo conferma il report dell’Istat su «Natalità e fecondità della popolazione residente». Nel 2016 sono nati 473.438 bambini, oltre 12 mila in meno rispetto al 2015. Nell’arco di 8 anni (dal 2008 al 2016) le nascite sono diminuite di oltre 100 mila unità. Il calo è attribuibile principalmente alle coppie di genitori entrambi italiani, ma diminuiscono le nascite anche da genitori stranieri e nel 2016 per la prima volta sono sotto quota 70 mila. Tra i nati stranieri, al primo posto si confermano i romeni (15.417 nel 2016), seguiti da marocchini (9.373), albanesi (7.798) e cinesi (4.602).

Meno primogeniti

La fase di calo della natalità avviatasi con la crisi è caratterizzata da una diminuzione soprattutto dei primi figli. Nel 2016 il numero medio di figli per donna è sceso a 1,34 (1,46 nel 2010). La diminuzione delle nascite registrata dal 2008 è da attribuire interamente al calo dei nati all’interno del matrimonio: nel 2016 sono solo 331.681 (oltre 132 mila in meno in 8 anni). Effetto legato, in parte, al forte calo dei matrimoni, che hanno toccato il minimo nel 2014. Ma, almeno su questo, la tendenza sembra essere cambiata e gli italiani tornano a sposarsi: dal 2015 i matrimoni hanno ripreso ad aumentare (+4.612 rispetto all’anno precedente) e la tendenza si è accentuata nel 2016 (+9 mila), anno in cui è stata di nuovo superata la soglia delle 200 mila celebrazioni.

Se son figli nasceranno

Il legame tra nuzialità e natalità è ancora molto forte nel nostro Paese: nel 2016 il 70% delle nascite è avvenuto all’interno del matrimonio. Secondo gli esperti ci si può quindi attendere a breve termine un ridimensionamento del calo delle nascite dovuto all’aumento dei matrimoni. In effetti i dati provvisori riferiti alle nascite nel periodo gennaio-giugno 2017 segnalano un recupero.

METRO

Articoli Correlati

Genitori alle presecon il primo distacco dal bebè

Il vademecum stilato da top Doctors

Divorzio, l'assegnoricambia così

Le sezioni unite civili della Cassazione: «Bisogna tenere conto dell’apporto dato da ciascun coniuge alla vita familiare comune»

Gay, Tiziano Ferrocontro ministro Fontana

Il cantante: «Non voglio sostegno ma non voglio sentirmi invisibile»