Neonato morto indagato il padre

  • MONZA/SCHIANTO

MONZA Omicidio colposo e lesioni. Sono le accuse ipotizzate dalla procura di Monza a carico di Fausto Andres Vicente Pillajo, il 20enne padre del neonato morto domenica in un incidente d’auto in viale Fermi. Nello schianto, lo stesso Pillajo e la moglie erano rimasti gravemente feriti. Per i pm il piccolo di un mese sarebbe morto perché scaraventato violentemente contro i sedili anteriori. L’ipotesi è che non fosse stato adeguatamente legato nell’ovetto. Per questo i magistrati hanno disposto l’autopsia sul corpo. 
Inoltre il test tossicologico ha svelato un tasso alcolemico nel sangue del padre oltre i limiti. Tuttavia non sarebbe stato così ubriaco da perdere il controllo dell’auto. Alcune immagini delle telecamere, inoltre, mostrerebbero l’uomo  intento a parlare al cellulare mentre stava guidando. Nelle stesse immagini si vede come la Fiat Punto a un certo momento, senza alcun motivo apparente, sterzi  andando a sbattere contro il guardrail. Intanto i magistrati hanno rinnovato l’appello a presentarsi all’uomo che per primo ha prestato soccorso al neonato.