Stuprò turista canadese In manette un latinos

  • MILANO/LATINOS

GIUSTIZIA Era già stato condannato a 7 anni per tentato omicidio nel 2011; ha un precedente per una violenza sessuale del 2010; è membro della gang latina della MS18, la Mara Salvatrucha. È il  cv criminale di I. A. J. B., detto “Chicken”, il 28enne salvadoregno fermato nei giorni scorsi ad Alessandria perché ritenuto l’autore dello stupro ai danni di una turista canadese del 17 settembrescorso. L’uomo, irregolare, senza fissa dimora e privo di patente, si era spacciato per tassista abusivo, aveva caricato la turista in viale Monza con la promessa di portarla a Lampugnano, mentre l’aveva condotta a Crescenzago dove l’ha stuprata.

Gli inquirenti sono riusciti a risalire a lui grazie alle immagini delle telecamere, all’analisi delle celle telefoniche e al dna trovato sul luogo del fatto e sulla vittima. I risultati lo hanno anche  collegato alla violenza avvenuta nel 2010 ai danni di una ragazza sul treno Milano-Limbiate, quando l’assalitore costrinse la vittima  a un rapporto e la rapinò. Quello stupro fu archiviato come commesso da ignoti. I. A. J. B. farebbe parte di una gang di latinos, di quelle che hanno seminato il panico in città. E a questa dinamica risalirebbe il duplice  tentato omicidio per il quale fu condannato il 17 luglio 2011. Al momento dell’arresto si trovava a casa della fidanzata.