Gemelle separate al Bambin Gesù

  • Roma

ROMA Un intervento delicatissimo che ha del miracoloso. Due gemelle siamesi di 17 mesi, unite per il torace e per l’addome, sono state separate con successo all’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. L’intervento di separazione su Rayenne e Djihene, bimbe provenienti dall’Algeria, è durato 10 ore ed è stato eseguito sabato 7 ottobre da un team multidisciplinare di circa 40 persone, guidato da Alessandro Inserra, direttore del Dipartimento chirurgico.

Per preparare l’operazione sono stati realizzati modelli e stampe 3D delle gemelle: una speciale procedura ha consentito di dimezzare la durata dell’intervento (in media di 18-20 ore), riducendo il tempo di esposizione delle bambine all’anestesia. Nel corso della conferenza stampa tenuta ieri presso l’ospedale pediatrico Bambino Gesù, Inserra ha raccontato: «la chiave del successo di un intervento così complesso è stato lo scambio di esperienze e il confronto continuo tra alcune delle migliori professionalità del Bambino Gesù che si sono prodigate senza riserve in ogni segmento del percorso che ci ha portati fino a qui. La fase di studio - ha spiegato ancora Inserra - è stata curata in ogni dettaglio così che al momento dell’intervento ognuno sapesse esattamente dove e come operare».

Articoli Correlati

Stretta su alcole prostituzione

Il nuovo regolamento di polizia urbana di Roma: ecco le norme anti degrado

Natale, a piazza Veneziaun albero con lo sponsor

Un albero di Natale alto 20 metri con 60.000 led e 500 sfere. Sponsor sarà Netflix

Desirée, il Riesameannulla l'omicidio per due indagati

Cade anche l’accusa di violenza sessuale di gruppo, oggi il ricorso del terzo arrestato. Il pusher ascoltato dal gip