UberAir, dal 2020 nasce il taxi volante

  • Auto volanti

ROMA Los Angeles, anno 2020: per andare da Hollywood a Beverly Hills o in qualche altro quartiere della metropoli si potrà cominciare a prendere un taxi volante. Grazie a un accordo con la Nasa per sviluppare un software per la gestione di auto volanti, Uber è pronta a far partire la sperimentazione di uberAir. Lo ha ufficializzato il chief product officer di Uber, Jeff Holden, in occasione del Web Summit di Lisbona, precisando che le auto volanti potranno andare a oltre 300 chilometri all’ora. I voli dimostrativi di uberAir fanno parte di un più ampio progetto di aviazione di Uber, denominato Elevate, che prevede la realizzazione di una rete di piccoli velivoli elettrici, operativi in numerose città nel mondo, in grado di ospitare fino a 4 persone per condividere spostamenti aerei in aree urbane fortemente abitate. Le stime di Uber indicano che una corsa 100% elettrica effettuata nei cieli di Los Angeles potrà competere, per prezzo, con la stessa tratta percorsa con il servizio uberX. L’obiettivo di Uber è rendere uberAir disponibile diversi anni prima dell’inizio dei Giochi Olimpici di Los Angeles 2028.

L'auto volante èun velivolo grande quanto una berlina dotato di 6 eliche simili a quelle degli elicotteri che gli consentono decollo e atterraggio verticali. Uber ha sviluppato più modelli. I droni previsti (Vtol) si differenzierebbero dagli elicotteri perché più silenziosi, sicuri, economici e rispettosi dell’ambiente. UberAir punta a effettuare decine di migliaia di voli ogni giorno attraverso la città. Uber ha annunciato di aver siglato un accordo con Sandstone Properties per lo sviluppo di un’infrastruttura di eliporti. 

 

OSVALDO BALDACCI

Articoli Correlati

Stanno arrivandoi taxi da prendere al volo

Le auto volanti per trasporto passeggeri potrebbero entrare in funzione dal 2020