Tra Corea e Cina Trump attraversa l'Asia

  • Trump

USA Tra minacce e blandizie alla Corea del Nord, e in vista degl incontri con i big del mondo Xi e Putin, e lasciandosi alle spalle i problemi interni (dal Russiagate al record negativo di popolarità a un anno dall’elezione), Donald Trump è arrivato in Asia per il viaggio più lungo di un presidente Usa da più di vent’anni. Inutile negare che il primo pensiero è sempre alla Corea, che potrebbe dare qualche segnale in questi giorni. Appena sbarcato sulla base aerea di Yokota, a ovest di Tokyo, Trump non ha lasciato dubbi: «Nessun dittatore deve sottovalutare la determinazione e la risolutezza degli Stati Uniti». Parlando ai militari, il presidente è tornato a ribadire la «ferma volontà americana» di bloccare e smantellare il programma nucleare di Pyongyang: «Siamo in grado di controllare lo spazio aereo e quello terrestre e la Nord-Corea non deve sottovalutare la nostra totale determinazione». Ma poi ha detto di  essere aperto a incontrare il leader nordcoreano Kim Jong-un, «ma vedremo cosa succede, penso che sia troppo presto». L’8 Trump sarà in Cina da Xi, poi avrà vertici Apec e Asean.

METRO

Articoli Correlati

Trump anatra zoppama canta vittoria

La Camera passa ai democratici, i repubblicani tengono il Senato. Il presidente licenzia il ministro della Giustizia Sessions

Le porno rivelazionisul pene di Trump

La pornostar che sostiene di aver avuto una relazione con Trump lancia il suo libro con dettagli espliciti e piccanti

Trump, che cosa c'ènel libro di Woodward

Esce Fear di Bob Woodward, in cui la Casa Bianca è descritta come una gabbia di matti