Maggiore: saluto fascista 30 nostalgici denunciati

  • MILANO/FASCISMO

MILANO  Nonostante i divieti e gli inviti a non sfoggiare il saluto fascista, almeno una trentina di militanti di estrema destra mercoledì non ha resistito e ha alzato il braccio destro rispondendo al “Presente”. Per questo parte dei 150 neofascisti riunitisi al Campo X del cimitero Maggiore per la commemorazione dei caduti della Repubblica Sociale è stata identificata e denunciata per apologia di fascismo.

Una manifestazione comunque non paragonabile a quella dello scorso 29 aprile, quando mille camerati avevano dato vita a una parata nello stesso Campo X, facendo il saluto romano d   suscitando l’intervento della Procura che poi però chiese l’archiviazione di alcuni militanti, in quanto non c’era reato. Anche ieri gli irriducibili non hanno resistito a ricordare “L’Italia del Duce”. A ingrossare le fila dei nostalgici, gli appartenenti a  Forza Nuova, Fiamma Tricolore e Lealtà e Azione. Al termine della manifestazione alcuni militanti hanno espresso rammarico per non aver potuto esprimere liberamente  i propri “ideali”.  

I simpatizzanti di Forza Nuova saranno giovedì sera alle 20.30 in piazza Borromeo per la “commemorazione per i camerati greci”, mentre per il 2 dicembre Casapound ha annuncia un “concerto imperdibile”, la cui location è top secret.  METRO

Articoli Correlati
MILANO/FASCISMO

Palazzo Marino col metal detector

Dopo l'invasione di Casa Pound, per entrare in Comune serve il pass. Intanto si accende lo scontro sulle manifestazioni per la Strage di Piazza Fontana