Con Jacopo Gassmann Thorpe si fa in due

  • Milano/Teatro

MILANO  Alla ricerca del teatro contemporaneo più attuale e vero. In questa direzione si muoverà Jacopo Gassmann nel suo progetto “Il teatro di Chris Thorpe” di scena, da domani al 5 novembre, alla Sala Bausch del Teatro Elfo Puccini che porterà alla ribalta un autore come Thorpe, oggi una delle voci piu` importanti del teatro britannico, più volte vincitore al Fringe di Edimburgo e selezionato nel 2017 come Jerwood New Playwright dal Royal Court Theatre di Londra. 

Gassmann, che delle pièce presentate sarà traduttore e regista, ha scelto di far debuttare in questa occasione due testi di successo di Thorpe come “There has possibly been an incident”, da domani al 2 novembre, e “Confirmation”, dal 3 al 5 novembre.

Il primo, interpretato da Francesco Bonomo, Enrico Roccaforte e Cinzia Spanò, è una pièce composta da tre monologhi che sono flussi di coscienza densi di immagini, intervallati da un dialogo e da un coro finale. 

Ogni vicenda prenderà infatti spunto da eventi storici più o meno recenti, eventi che l'autore ha rielaborato a suo modo e che restituirà attraverso il racconto intimo ed analitico dei personaggi. Attraverso le loro voci, Thorpe esamina i processi cognitivi che precedono una scelta. 

Il secondo invece, che vedrà in scena unicamente Nicola Pannelli, è un testo sulle barriere attraverso le quali non riusciamo a parlare, sul rigetto impulsivo del punto di vista contrario al nostro e sui meccanismi che portano a scegliere soltanto ciò che conferma le nostre ragioni (Info: elfo.org).

ANTONIO GARBISA

Articoli Correlati

L’Elfo Puccini puntasulla drammaturgia francese

L’apertura del cartellone è affidata alla maratona “Angels in America” in cui il protagonista è Angelo Di Genio

«I diritti dei gay con Costantino hanno più verve»

Giorgio Bozzo firma la regia di “The Boys in the Band” tradotto da Della Gherardesca

FOG riparte con la prima della Müller

“Horse-camp” della coreografa croata stasera darà il via al festival in Triennale