Incendi e smog piaghe di Regione e città

  • Milano

AMBIENTE Continuano a restare sopra il valore limite di 50 microgrammi al metrocubo e sono in aumento, in attesa però degli effetti del vento, i livelli di Pm10 a Milano e nell'area metropolitana. I dati di ieri, raccolti dall’Arpa e relativi a sabato, hanno evidenziato una concentrazione di polveri sottili di 82 microgrammi in via Pascal (erano 68 il giorno precedente), 82 microgrammi in via Senato (erano 70) e 72 microgrammi al Verziere (erano 65). In area metropolitana si sono registrati 68 microgrammi a Limito di Pioltello e 69 a Magenta. Sopra i limiti anche i valori registrati nelle altre province lombarde, dove però si sono sviluppati preoccupanti incendi boschivi, sviluppatisi grazie al clima secco e al forte vento (vento che probabilmente avrà effetti positivi sulle concentrazioni di polveri sottili: bisogna attendere i dati Arpa di oggi). Gli incendi sono stati affrontati da volontari e pompieri nei comuni di Varese, Tavernerio (Como), Forcola (Sondrio) e Tremosine (Brescia), dove durano da diversi giorni. Simona Bordonali,  assessora alla Sicurezza e Protezione Civile della Regione, ha assicurato che «la Lombardia sta facendo la sua parte» e ha annunciato l’arrivo dall’estero di quattro canadair, a supporto dei mezzi già impiegati, specie a Campo dei Fiori.

METRO

Articoli Correlati

A Milano un registro per i richiedenti asilo

Un modo per aggirare il decreto sicurezza che ha tolto l'iscrizione anagrafica

In 439 al concorso nessuno supera la prova

Resta vacante il posto di radiologo al Policlinico

Lombardi ad un passo dall'autonomia regionale

Sarà secessione dei ricchi? Per il leghista Corbetta no