Condannato Achille Soldi di Fnm per spese personali

  • Milano

MILANO L'ex presidente di Ferrovie Nord Norberto Achille è stato condannato a 2 anni e 8 mesi di carcere nel processo col rito abbreviato in cui era  accusato di peculato e truffa. In una lettera al giudice Achille aveva ammesso i fatti contestati: «Sono colpevole, ho subito ammesso i fatti e questa vicenda mi crea vergogna e imbarazzo». Secondo l’accusa il manager ha distratto dalla società, partecipata da Regione Lombardia e da Ferrovie dello Stato, 429mila euro, per fini personali suoi e dei suoi familiari, la moglie e due figli. Sul conto della società erano finite spese per utenze telefoniche di moglie e figli, scommesse sportive, pay tv, uso improprio dell’auto aziendale.  A denunciare le spese pazze di Achille era stato il funzionario Andrea Franzoso, poi spinto a dimettersi.  AGI/METRO

Articoli Correlati

I cavalcavia ai pedoni

È la sperimentazione lanciata dal Comune per il Bussa, Monteceneri e Corvetto. Ad agosto saranno chiusi al traffico e diventeranno spazi sociali

La Locanda alla Manoil buon rifugio del parco Sempione

È il locale gestito da ragazzi con la sindrome di Down, dove si beve bene, si ascoltano rock e classica dal vivo e s’impara la fiducia in sé stessi