Con Zilli, Giovanardi & Co la notte è musicale

  • Maria Chiara Fraschetta/Nina Zilli

MILANO Ha intitolato il suo ultimo album “Modern Art”, riassumendo così lo spirito avventuroso ed eclettico delle nuove canzoni. Nina Zilli è tornata con un lavoro più pimpante ed energico, rispetto alle prove intimiste del recente passato. Un cd positivo, scritto tra Milano e la Giamaica con la produzione di Michele Canova, che l’artista piacentina definisce “urbano/tropicale”, per quel suo mix fra reggae, pop, rap e sonorità urban. Dopo il singolo estivo “Mi hai fatto fare tardi” ora è il momento di un altro brano da lanciare in radio, “Domani arriverà”, che fa da apripista al tour che approda stasera (ore 21, euro 28.75) all’Alcatraz: «Il live per me è fondamentale e non potrei vivere senza – spiega Nina – I dischi si fanno per essere portati in giro e per essere condivisi con le persone. Per questo album ci sarà uno spettacolo ad hoc, con anche un dj un po’ alla vecchia maniera, attivo sulla scena». Ospite speciale del live: J-Ax.

Sul palco dello Spirit De Milan, per i Rock Files Live (ore 22.30; info: rockfiles@lifegate.it), saliranno Mauro Ermanno Giovanardi e L’Aura, che presenteranno i rispettivi nuovi cd. Al Blue Note sarà di scena Richard Bona con Mandekan Cubano per l’album “Heritage”, in cui si esplora l’alchimia di ritmi africani a Cuba.

Alla Feltrinelli di piazza Piemonte, ore 18.30, il promoter Claudio Trotta presenterà l'autobiografia “No Pasta No Show - I miei 40 anni di musica dal vivo in Italia”, ospiti Giuseppe Battiston, Fabio Treves, Saturnino, Elio e altri. Al Santeria Social Club, dalle 19 alle 21, si terrà il Listening Party del nuovo disco di Giorgieness, "Siamo Tutti Stanchi".

 

DIEGO PERUGINI