Lazzarini, un’Emilia straordinaria al Grassi

  • Teatro/Milano

TEATRO. Nasce da uno spunto autobiografico del drammaturgo, attore e regista argentino Claudio Tolcachir il suo “Emilia”, testo che andrà in scena, con la sua regia, da domani al 29 ottobre, al Teatro Grassi con un’interprete d’eccezione, Giulia Lazzarini affiancata da Sergio Romano, Pia Lanciotti, Josafat Vagni e Paolo Mazzarelli. Storia di legami contrastati e di apparenze familiari che nascondono segreti inquietanti, “Emilia”, tra dramma e commedia, è un’analisi sul rapporto tra realtà e memoria del passato, sulla famiglia e le sue dinamiche interne. Sul palco la storia di Emilia che è stata la bambinaia di Walter. Dopo vent’anni di lontananza, per puro caso, i due s’incontreranno di nuovo e il ragazzo, oramai adulto e benestante, la introdurrà nel suo contesto familiare considerate le difficoltà economiche che Emilia sta attraversando. L’arrivo della anziana tata provocherà la messa in discussione dei rapporti familiari e delle apparenze. Emilia diventerà la protagonista di un dramma familiare dall’esito sconcertante. “Ho iniziato a scrivere “Emilia”, ha confessato Tolcachir, “in seguito all’incontro, dopo molti anni, con una signora che era stata mia tata da bambino. Ricordava moltissime cose di me che io avevo completamente dimenticato e questo ha fatto nascere in me una specie di senso di colpa per questa sproporzione dell’amore.  Ecco, il personaggio di Emilia ha bisogno di prendersi cura degli altri” (Info: piccoloteatro.org).

Antonio Garbisa

Articoli Correlati

The Pride allo Strehlercon Luca Zingaretti

L’attore di Montalbano sarà regista e attore sul palcoscenico milanese da domani al 4 dicembre

Freddie is back, Setti interpreta il re del rock

Per due giorni, al Teatro Out Off di Milano, lo spettacolo-omaggio a Freddie Mercury

Pozzetto si racconta inventando il cinecabaret

“Siccome l’altro è impegnato” è l’esperimento di cinecabaret che Renato Pozzetto porta in scena al Barclays Teatro Nazionale miscelando film, canzoni e sketch