Francesco De Gregori roda il tour a Venaria

  • Torino/Musica

TORINO Lontano dal palco non ci sa stare. Una questione d’amore per la musica e per l’on the road, che da sempre anima Francesco De Gregori. E così il cantautore romano è pronto a ripartire con un nuovo tour, che stavolta toccherà anche l'Europa e gli States. Ma prima un po' di rodaggio in Italia, come il concerto di sabato al Teatro della Concordia di Venaria Reale (ore 21, euro 34.50).

Sarà uno spettacolo un po' diverso dal solito: «In questo giro di club non avremo un batterista, ci sarò io che batto il piede sul palco e basta. E, poi, ci saranno un paio di chitare, un basso e una tastiera», dice De Gregori, che sta ultimando la scaletta del live.

«Farò molti pezzi che ho suonato raramente perché magari non erano buoni come singoli. Ma quando fai un concerto devi fregartene di quello che passano o non passano le radio. Penso che questa cosa al pubblico andrà bene anche se magari qualcuno dirà “E questa che è, da dove l'ha tirata fuori?”. Insomma, ai miei concerti vengono sia quelli che vorrebbero sentire solo “Generale” e “Rimmel” sia quelli che non ne possono più perché ormai gli escono dalle orecchie. Hanno ragione, li capisco e cercherò di mandare entrambi a casa contenti».

Nell'attesa, ecco per stasera al Jazz Club Torino la giovane cantante Ell3 col suo album di debutto  intitolato “Camouflage”, fra jazz, soul ed elettronica. 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati

Coi Depeche sul palco va il grande rock

Sabato al Pala Alpitour arriva il Global Spirit Tour dei Depeche Mode

Il “sexy-pop” di Gazzelle stasera sale sul palco

All'Hiroshima il ragazzo romano proporrà i brani tratti da “Superbattito”

“Vale la pena” cantare insieme a Roy Paci

Domani sarà con i suoi Aretuska sul palco dell'Hiroshima