Bimbi dimenticati in auto Hyundai ha la soluzione

  • Auto

AUTO Per risolvere il problema dei troppi bambini dimenticati a bordo delle vetture, Hyundai ha studiato un sistema di rilevamento dedicato ai piccoli passeggeri sui sedili posteriore. Il dispositivo, denominato “Rear Occupant Alert”, invita il guidatore a fare un controllo dell’abitacolo prima di lasciarlo tramite un messaggio visualizzato nel display del computer di bordo. Inoltre, dopo che il guidatore è sceso dall’auto, un sensore a ultrasuoni rileva eventuali movimenti sul divano posteriore e allerta il guidatore suonando il clacson e accendendo a intermittenza i fari. Il Rear Occupant Alert è poi collegato al sistema infotelematico dell’auto e allo smartphone del proprietario, a cui è prontamente mandato un messaggio di emergenza se necessario. Il sistema funziona anche in quei casi in cui un bambino si introduca accidentalmente nella vettura chiudendo le serrature e sarà adottato a partire dal prossimo anno sulle Hyundai vendute in Usa. Il sistema arriverà anche sui nuovi modelli europei, già nel corso del 2019. È la prima volta che un Casa automobilistica studia una tecnologia così sofisticata per prevenire queste tragedie: sino a oggi infatti i sistemi di allarme sul mercato sono stati ideati o dai produttori di seggiolini, ma anche di componentistica o da genitori trasformati e “inventori” di giudee.

METRO

 

 

Articoli Correlati

Mitsubishi ASX Ecco il “model year” 2020

Verrà presentato da Mitsubishi al prossimo Salone di Ginevra il "model year" 2020 del suv compatto ASX

Honda Urban EV la prima foto del cruscotto

La nuova vettura compatta elettrica verrà svelata ancora sotto forma di concept e sarà molto vicina alla vettura di serie, al Salone di Ginevra (7-17 marzo)

La Citroen C5 Aircrossa partire da 25700 euro

Design originale e personalizzazioni: alla Citroen proseguono la loro offensiva nel settore dei suv con la C5 Aircross