Carl Craig per “Versus” sceglie la chiave sinfonica

  • Roma/Musica

ROMA «Fare interpretare la mia musica a un'orchestra era un mio grande desiderio, un sogno che finalmente si avvera. Quando Alexandre Cazac di InFiné ha proposto l'idea di realizzare nuove versioni dei miei brani ho avuto l'occasione di poterlo fare con Francesco Tristano, che ha una solida formazione classica alle spalle».

Con queste parole Carl Craig introduce “Carl Craig Presents Versus Synthesizer Ensemble”, il concerto che, dopo una prima presentazione europea al Sonar Festival di Barcellona, arriva stasera alle 21 al Parco della Musica per il “RomaEuropa Festival”.

Icona assoluta della musica elettronica e leggenda vivente della techno Craig, dopo anni di sperimentazioni e rielaborazioni, ha messo a punto, insieme al pianista Francesco Tristano, un progetto di rilettura in chiave sinfonica delle sue più celebri composizioni.

Il frutto di questo lavoro è l'album “Versus”, uscito a maggio, e il concerto che Craig terrà stasera all'Auditorium, accompagnato solo da tastiere e un gran numero di sintetizzatori. 

«Il punto è cambiare le percezioni del pubblico - spiega - soffiare via la polvere della conoscenza tradizionale della musica senza demagogie, con argomenti nuovi e innovativi». Info: 0680241281 

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati

Ghali in concertotra musica e teatro

Domani sarà sul palco del Palalottomatica

Buongiorno Italia, arriva il trap di Jesto

Stasera salirà sul palco dell’Orion di Ciampino

L'opera di Bernstein apre Nuova Consonanza

“Trouble in Tahiti” inaugura domenica alle 19 la 55esima edizione del festival al Palladium