La Candoco rilegge la danza di Trisha Brow

  • Torino/Danza

TORINO Un’emanazione del celebre spettacolo della Trisha Brown Dance Company, allestito per la prima volta negli Stati Uniti al Next Wave Festival di New York, nell’ottobre 1983, ma andato in scena, in prima mondiale, al Festival di Avignon con musiche originali di Laurie Anderson e costumi di Robert Rauschenberg.

Questo sarà “Set and Reset / Reset” di scena stasera, alle 21, al Teatro Carignano con la Candoco Dance Company, compagnia inglese composta da ballerini diversamente abili e non diversamente abili, come terzo appuntamento del Torinodanza Festival.

Abigail Yager, ex membro della Trisha Brown Dance Company, ha trasmesso a questa compagnia le sequenze esatte dalla coreografia originale, guidandola poi in un ampio processo di improvvisazione.

A seguire si assisterà, sempre nella stessa serata, alla nuova creazione “Face In” della coreografa israeliana Yasmeeen Godder. Un balletto che nasce dalla centralità dell’individuo nel mondo contemporaneo e dalla necessità di approfondire temi come l’identità ed il cambiamento in un confronto continuo con lo spettatore.

Sul palco si analizza la complessità dell’individuo e il suo bisogno di stare in contatto con se stesso per superare dubbi e paure come quella di scomparire, di essere assente agli occhi degli altri o di non essere abbastanza bravi (Info: torinodanzafestival.it). 

ANTONIO GARBISA

 

Articoli Correlati

Salia Sanou fa danzare i migranti

Dopodomani in prima il lavoro del coreografo del Burkina Faso “Du Désir d’Horizons”

La passione in danza firmata Sharon Eyal

Per Torinodanza due le coreografie in cartellone: “OCD Love” e “Love Chapter 2”

L’hip hop dal Marocco scende in piazza

Stasera sul palco della Piazzetta Reale la compagnia scelta da Attou e Merzouki