Arriva la “Playlist” del Teatro Stabile

  • Torino/Teatro

TORINO Uno sguardo attento sulla realtà che ci circonda. Questo l’invito al pubblico della nuova stagione 2017-2018 del Teatro Stabile Torino, intitolata “Playlist” e dislocata tra il Carignano, il Gobetti e Limone Fonderie, con 16 produzioni e 29 spettacoli ospiti, che, attraverso la drammaturgia contemporanea e una  rilettura dei classici, si aprirà sul presente con un’attenzione rivolta ai  risvolti futuri.

Un segnale in questo senso arriva già dall’inaugurazione con il debutto in prima nazionale, dal 9 al 29 ottobre, al Carignano di “Disgraced” di Ayad Akhtar, che, con la regia di Martin Kušej, vedrà impegnati sul palco giovani e affermati attori come Fausto Russo Alesi, Anna Della Rosa, Esther Elisha e Paolo Pierobon.
Il testo, vincitore del Premio Pulitzer 2013, è un atto unico che esplora temi come libertà di parola, ambizione e bisogno di sentirsi integrati, in un Occidente in cui deflagrano le tensioni sociali e culturali.

Altre messinscene interessanti sono il debutto torinese del discusso “Pinocchio” con la regia di Antonio Latella che mostra il celebre burattino di Collodi, interpretato da Christian La Rosa, come un ragazzo di legno un po’ cyborg e un po’ robot, e le nuove produzioni del Teatro Stabile Torino: si andrà da “Les Trois Sœurs” da Anton Cechov, dal 23 gennaio al Carignano, con la regia e l’adattamento dell’australiano Simon Stone con Valeria Bruni Tedeschi al “Don Giovanni” di Molière, dal 3 aprile al Carignano, diretto da Valerio Binasco. (Info: teatrostabiletorino.it). 

ANTONIO GARBISA

Articoli Correlati

Il Carignano resta aperto per William Shakespeare

Per “Prato Inglese” il “Sogno” (nella foto) e “Romeo e Giulietta”

Con Alessandro Serra Macbeth parla sardo

Domenica e lunedì alle Fonderie Limone di Moncalieri il “Macbettu” premio Ubu 2017

In prima nazionale Roberto Zucco di Koltès

Da stasera a domenica al Teatro Gobetti i ragazzi diplomati in scena diretti da Licia Lanera