Tpl, dalla Metropoli ultimatum alla Regione

  • Milano

TRASPORTI «La Regione non ha garantito le risorse affinché l’Agenzia sul Trasporto pubblico locale possa operare senza tagli alle corse. Entro il 26, quando l'Agenzia farà il suo Cda, si trovi una soluzione». Così, ieri, ha parlato Arianna Censi, vicesindaca della Città Metropolitana, prima che si tenesse, a Palazzo Isimbardi, un incontro con i sindaci. Alla fine, tutti d’accordo nel chiedere un incontro urgente al presidente lombardo Maroni. Scopo, verificare che la Regione rispetti l’impegno preso con l’approvazione di un ordine del giorno all’unanimità da parte del Consiglio regionale, in cui si chiedeva di garantire i fondi necessari. Per la consigliera delegata Silvia Trezzi «mancano più di due milioni per chiudere la partita». L’assessore regionale all’Economia, Garavaglia, replica: «La Regione Lombardia farà esattamente quanto promesso e convenuto, nonostante i tagli da 13 milioni fatti dal Governo a 2017 in corso. Ogni passo è stato concordato, come ben sa l'assessore Granelli». E Granelli, chiamato in causa, dice: «Non c’è contrapposizione, abbiamo solo bisogno di concretizzare». All’appello mancano ancora «2 milioni per il 2017 e i 4 per il 2018. Ho risentito Garavaglia e sono fiducioso». E nota: «Il governo aumenterà nel 2018 il fondo nazionale trasporti di 143 milioni, che per la Lombardia potrebbero essere +24-25 milioni». Non c’è da essere pessimisti. Concreti, sì.

SERGIO RIZZA
Twitter: @sergiorizza

Articoli Correlati

«Il nostro liceodeve sopravvivere»

La sezione di liceo Classico dell'Allende-Custodi perde iscritti e rischia di sparire. Allievi e prof si mobilitano. L'indirizzo Economico e della Comunicazione

Area giochi per canial Parco Sempione

Viene inaugurata domenica 12 novembre tra il Castello e l'Acquario: ripulita e attrezzata da volontari che si impegnano col Comune per tre anni

Caso Dj Fabo-Cappatoin aula video dell'agonia

I pm “assolvono” l'esponente radicale, imputato coattivamente dal gip. Protesta fuori dal Palazzaccio.