Ifa e iPhone 8 impressioni di settembre

  • iphone 8

Il circo hi-tech va in vacanza ma non troppo a lungo. Si ripartirà già alla fine di agosto, neanche il tempo di parcheggiare lettini e ombrelloni, con l’Ifa, una delle tre più importanti fiere internazionali della tecnologia in programma dal primo al 6 settembre a Berlino ma con ricche anticipazioni già dal 30 agosto. Si vedranno gli smartphone e in generale i dispositivi – tv, sistemi audio, hardware IT, home entertainment, robot, elettrodomestici, fotocamere e così via – che usciranno nel corso dell’autunno, in tempo per i regali di Natale. Da Samsung a Sony passando per Huawei, LG, Lenovo, Candy, HiSense non dovrebbe mancare nessuno dei protagonisti del settore così come decine di brand meno noti ma dalle soluzioni altrettanto interessanti. Non ci sarà Apple che, come sempre, non partecipa a eventi diversi dai propri e svelerà i nuovi iPhone qualche giorno dopo in California. Tentando così, come sempre in questo braccio di ferro comunicativo, di mangiarsi l’attenzione appena sollevata dai concorrenti. Sul telefono del decennale – il primo iPhone Edge veniva venduto il 29 giugno 2007 – si sa già molto: sarà accompagnato da versioni potenziate degli iPhone 7 (7s e 7s Plus), dirà addio al tastone Home, oltre al lettore d’impronta disporrà anche del riconoscimento facciale e monterà un display da 5,8 pollici Oled estremamente ampio, con le cornici ridotte al minimo. Non ci saranno i modelli da 128 GB: 7, 7s e 8 usciranno solo in versioni da 64 o 256 GB. Completano il pacchetto delle (più che fondate) indiscrezioni le quattro colorazioni, una delle quali inedita (al momento sono sei), i 3 GB di Ram, la ricarica wireless, le fotocamere dalle prestazioni migliori e ovviamente l’assenza dell’uscita audio mini-jack. Sarà un modello superpremium destinato a celebrare il compleanno del dispositivo che ha rivoluzionato la telefonia (e non solo) e per questo costerà tanto: secondo le voci la versione base da 64 GB potrebbe muoversi fra i 1.199 e i 1.249 dollari mentre quella da 256 GB potrebbe toccare i 1.399. Nell’attesa, buone vacanze. SIMONE COSIMI

 

Wanderio

Arriva anche su Android l’app gratuita di Wanderio che semplifica i viaggi. Permette di confrontare, con pochi clic, le offerte di centinaia di compagnie di treni, voli, bus a lunga percorrenza e servizi di collegamento ad aeroporti e stazioni, oltre che di acquistare la soluzione migliore, in modo sicuro e al prezzo più vantaggioso, senza saltare da un portale all’altro. Per web e iOS, è stata utilizzata da più di 5 milioni di utenti nell’ultimo anno. Wanderio.com

Canvio for smartphone

Il gadget di Toshiba fa il back-up dei dati e ricarica lo smartphone in un’unica operazione, consentendo di mettersi comodi e godersi la vacanza. Ha 500 GB di spazio di archiviazione e con l’app Android  dedicata salva i dati dello smartphone ogni volta che viene messo sotto carica. Così, se te lo perdi, basta trasferire i dati sul nuovo dispositivo. Costa 97 euro.

myCicero

Pagare le strisce blu del parcheggio con il telefono. Ma anche acquistare biglietti dell’autobus, della metropolitana o del treno. myCicero si ricarica con dei tagli prestabiliti attraverso i diversi metodi accettati e si pagano i minuti effettivi di sosta, i collegamenti ferroviari integrati con i mezzi locali, biglietti e abbonamenti per bus e metro. Il servizio, che calcola anche il percorso più veloce per spostarsi, è attivo in moltissime città: da Roma a Milano passando per Bologna, Torino, Arezzo, Perugia, Rovereto, Verona, Taranto e Reggio Calabria fra le altre. myCicero.it