Un anno da record per gli incendi

  • incendi

ROMA «Il governo sta elaborando delle norme con carattere d’urgenza sul tema degli incendi, che avviano un percorso per tagliare le unghie agli speculatori e agli estorsori». Lo ha annunciato il ministro della Coesione territoriale e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti, mentre l’Italia ha vissuto ieri un’altra giornata di fuoco. Oltre trenta le richieste di intervento aereo giunte da Campania, Calabria, Sardegna, Basilicata, Lazio, Toscana, Sicilia, Abruzzo e Liguria. A Nord di Roma le fiamme sui bordi dell’autostrada hanno portato alla chiusura per alcune ore della diramazione dell’A1; mentre a Castel Fusano è stato fermato un romano 63enne che stava appiccando nuovi roghi. La cenere di quelli precedenti ha provocato la chiusura dei collegamenti con Ostia (viari e ferroviari).

Minniti: sforzo eccezionale

«Dal primo gennaio al 17 luglio abbiamo registrato un record assoluto di richieste di interventi della flotta nazionale: ben 955, di cui 325 nella settimana dal 10 al 17 luglio - ha sottolineato il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio - si tratta di un record assoluto degli ultimi dieci anni». È uno sforzo «eccezionale» quello che i vigili del fuoco stanno mettendo in campo: dal 15 giugno sono state già 2.000 le ore di volo della flotta aerea dei vigili del fuoco, contro le 590 dello scorso anno. Lo ha precisato il ministro dell’Interno, Marco Minniti. Nel ricordare che la competenza nella lotta alle fiamme è in primo luogo delle Regioni, Minniti ha assicurato che la riforma Madia - con l’abolizione della Forestale - «non ha inciso su funzionalità ed efficacia delle operazioni». Ma i vigili del fuoco della Cgil Funzione pubblica hanno tenuto un presidio davanti al Parlamento per sollecitare un potenziamento di organico e attrezzature.

METRO

Articoli Correlati

Incendi devastano il NordRecord di ettari andati in fumo

Centinaia di persone evacuate in Piemonte

Fuoco vicino all'A1,bloccato il traffico

In entrambe le direzioni tra la Diramazione Roma Nord e Ponzano Romano

Roghi, Mattarella:«Punizioni dure»

Un’altra giornata di roghi dalla Liguria alla Campania. Camusso (Cgil): «Proclamare subito lo stato di emergenza»