Un Milan insaziabile Tensione con il Torino

  • CALCIOMERCATO

CALCIO In principio era amore, tra Andrea Belotti e il Torino. Poi è intervenuta la logica del mercato, con buona pace della clausola rescissoria da 100 milioni fissata da Urbano Cairo. Proprio Cair, che ha appena preso Berenguer, si è indispettito per le avances forzate del Milan. E Belotti non ha posato per la foto con le nuove maglie granata, né ha voluto diventare testimonial di Sky, sta lavorando a Bormio e sta segnando. Si vedrà. Il Milan, per bocca dell’ad Marco Fassone, lo considera la ciliegina sulla torta di un mercato faraonico: lui o Alvaro Morata. Sul piatto della bilancia ci sono 60 milioni più Niang e Paletta. «Ci dispiace se il Torino è irritato. Sanno che stiamo monitorando Belotti. Ci stiamo comportando con correttezza», ha spiegato il ds rossonero Mirabelli. Ma sembra che nelle ultime ore ci sia stato un interessamento anche della Juventus, alla caccia di un vice Higuain.

Fantamercato, forse. All’Inter (dove approderà, pare, il laziale Keita) parla da Brunico il tecnico Spalletti: «Cosa mi aspetto dal mercato? Che questa squadra cresca, perché ne ha le possibilità». Erik Thohir rivela: «Ho chiesto di uscire dall’Inter». Suning «ha triplicato il budget».

METRO

Articoli Correlati

Bernardeschi, ore decisiveIl Milan accelera per Kalinic

L’asso viola non va in ritiro e presenta un certificato medico: la verità è che la trattativa con la Juventus è ormai praticamente chiusa

L'Inter piomba su SchickMilan, addio Morata

Accordo tra nerazzurri e Samp dopo la rinuncia della Juve. Ieri dalla Cina sono piovute gravissime accuse su Suning. Morata al Chelsea

Belotti, tutti gli indiziportano fino al Milan

Il Torino ha presentato la nuova maglia: ma Belotti non è tra i testimonial. Nello stesso giorno Fassone dice che il Gallo è nella lista della spesa