Milano: Maroni, aggressore Centrale girava libero con decreto espulsione

Milano, 17 lug. (AdnKronos) - "L'immigrato della Guinea che ha ferito con un coltello un agente di Polizia alla stazione Centrale di Milano era sottoposto a decreto di espulsione dalla Questura di Sondrio, eppure girava libero e indisturbato sul nostro territorio. Esprimo solidarieta' all'agente colpito e a tutte le Forze dell'ordine, che ogni giorno garantiscono la nostra sicurezza e ci difendono da questi pazzi criminali. Ora il Governo deve darsi una mossa: espulsioni di massa di tutti i clandestini". Lo afferma il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, commentando l'aggressione che si è verificata oggi vicino alla Stazione Centrale di Milano.