Biglietti “lunghi” e micro abbonamenti Gtt

  • TORINO

CITTA'  Per il trasporto pubblico torinese è un'estate di rivoluzioni. Dopo il bip obbligatorio, anche per chi è titolare di abbonamento, e l’introduzione su alcune linee di nuove regole per la salita e la discesa dai mezzi, ora Gtt si prepara a un nuovo intervento. Il prossimo passo è l’aumento della durata del biglietto singolo, l’introduzione di micro abbonamenti e abbonamenti calibrati in base all’Isee. Sono innovazioni previste dalla nuova tariffazione dei mezzi pubblici torinesi e saranno gradualmente introdotte. Le ha annunciate l’assessora ai Trasporti Maria Lapietra nella diretta Fb della giunta. «La nuova tariffazione - ha detto - introdurrà alcune novità importanti nell’ottica di incrementare l’utilizzo del trasporto pubblico e di lotta all’evasione. La validità del biglietto singolo passerà da 90 minuti a 100, ci saranno micro abbonamenti compreso quello giornaliero che al prezzo di due corse consentirà di utilizzare tutti i mezzi, compresa la metro». Altre innovazioni riguarderanno gli abbonamenti, a cominciare «da quelli già agevolati, per giovani e anziani, che saranno ricalibrati in base all’Isee, e con tariffe agevolate per famiglie numerose. L’abbonamento giovani verrà applicato a tutti fino a 26 anni. Inoltre ci sarà un'unica tariffa urbana e suburbana». Nel frattempo, dal 4 luglio, in ogni stazione è già possibile acquistare il carnet elettronico da 15 corse mentre non sarà più in vendita in settimanale “formula U chip on paper”.

SIMONA LORENZETTI

Articoli Correlati

Piazza BaldisseraCaos senza fine

Una task force di esperti tenterà di risolvere gli ingorghi nel quadrante nord di Torino

Un vademecumcontro il sessismo

Violenza di genere, il piano di contrasto del Comune

Natale, strisce bluanche nei festivi

Il Comune: più bus navette gratis. Critica Confesercenti