Suggestioni giapponesi tra folk e rock con Devendra Banhart

  • EVENTI

ROMA Uno dei nomi di punta della nuova canzone d'autore americana domani alle 21 al Teatro Romano di Ostia Antica. Ospite della seconda edizione del festival “Il Mito e il Sogno” è Devendra Banhart 36enne artista di Houston, cresciuto fra il Venezuela e gli Stati Uniti, che ha conquistato critica e pubblico con le sue canzoni fra rock, folk e psichedelia e i suoi testi onirici e surreali. Banhart, il cui primo album è stato prodotto nel 2002 da Michael Gira degli Swans, arriva nel nostro paese sull'onda della pubblicazione del suo nono album “Ape in Pink Marble”, lavoro prodotto, arrangiato e registrato a Los Angeles dall'artista americano insieme ai suoi collaboratori di lunga data Noah Georgeson e Josiah Steinbrick. Caratterizzato da atmosfere giapponesi -  anche grazie all'uso del koto, un'arpa giapponese - il disco arriva a tre anni di distanza dal precedente “Mala”. Il concerto di Banhart dà idelamente il via a una serie di grandi appuntamenti musicali del festival. Nei prossimi giorni sul palco saliranno fra gli altri Pink Floyd Legend (21 luglio), gli Air (24 luglio)- tra i maggiori esponenti del cosiddetto “french touch”- il quintetto di Paolo Fresu (28 luglio) e Marco Masini con il suo tour “Spostato di un secondo” (29 luglio).

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati

Vasco Rossie la tempesta perfetta

A Modena il concerto modello, un evento record senza incidenti

Pop Orchestra di Di Lellaincontra la voce di Gloria Gaynor

Viaggio nella musica dance degli anni Settanta con il compositore e la star americana

Sogno shakespearianocon il maestro Intra

Il grande jazzista protagonista del concerto-performance ispirato a “La Tempesta”