Terrore a Champs-Elysées per auto con le bombole

  • TERRORISMO IN FRANCIA

FRANCIA L’uomo di 33 anni che lunedì pomeriggio ha lanciato la sua auto contro un furgone della gendarmeria francese sugli Champs-Elysées a Parigi era noto ai servizi di sicurezza che lo avevano schedato con la “fiche S”, quella riservata ai ricercati che rappresentano una potenziale minaccia per la sicurezza dello Stato. L’individuo era in possesso di armi - tra cui un Kalashnikov - proiettili e una o due bombole di gas.

Vampata dentro la vettura

Secondo alcune ricostruzioni, il sospetto ha superato il furgone sulla destra prima di lanciarsi contro l’altro veicolo. A quel punto però, invece di scatenarsi un’esplosione esterna come forse era programmato, si è verificata una grande vampata con l’incendio all’interno dell’abitacolo. L’aggressore è stato estratto dall’auto ed è morto, come ha confermato in serata il ministro dell’Interno francese, Gérard Collomb. Nessuna altra persona è rimasta ferita nel corso dell’attacco.

METRO

Articoli Correlati
TERRORISMO IN FRANCIA

Scoperto a Bruxellesil covo di Salah

L'attentatore di Parigi, ancora latitante, si era rifugiato in un appartamento dove confezionò anche le cinture esplosive
TERRORISMO IN FRANCIA

Terrorismo: in FranciaFermata una 23 enne

La giovane aveva acquistato online una finta pancia da donna incinta, la polizia temeva un nuovo attacco kamikaze