Movida: da luglio i nuovi divieti

  • Torino/Sicurezza

COMUNE Continua la guerra alla movida da parte della giunta Appendino. Dopo l’ordinanza che vieta la somministrazione di alcolici in bottiglie di vetro dopo le 20, arriva una nuova stretta. E questa volta riguarda i locali. Palazzo civico, infatti, si appresta a varare un secondo provvedimento: i gestori dei locali dovranno smettere di servire cocktails, birra e cibi all’esterno e nei dehors allo scoccare delle 3 di notte il sabato, alle 2 nelle notti di giovedì e venerdì e all'una nelle sere di domenica, lunedì, martedì e mercoledì. Entro l’ora successiva, quindi entro le due, le tre o le quattro a seconda del giorno, i locali dovranno cessare la somministrazione anche all’interno dei locali. 

Esattamente come la precedente, questa nuova ordinanza riguarda le zone di San Salvario, piazza Vittorio e Vanchiglia. Nel provvedimento si legge che, entro gli orari stabiliti, “tutte le attività di somministrazione di alimenti e bevande, nonché le attività artigianali alimentari di preparazione di prodotti destinati al consumo diretto dovranno essere sospese all’esterno dei locali e nei dehors”. L’ordinanza sarà in vigore dall’1 al 30 luglio e, oltre alla chiusura anticipata, obbligherà i gestori a dotarsi di “steward” per evitare gli eccessi dei clienti. 

La rivolta
Una rivoluzione malvista soprattutto dal popolo della movida che ha già dato prova di non voler sottostare alle nuove regole. Martedì sera, poco dopo le 23, una pattuglia della polizia che stava facendo dei controlli a Vanchiglia per verificare il rispetto della prima ordinanza, è stata costretta ad allontanarsi dopo essere stata “aggredita” da alcuni giovani che stavano violando il divieto di bere birra in bottiglie di vetro. SIMONA LORENZETTI

Articoli Correlati
Torino/Sicurezza

Lite tra le bancarelle Sgozzato al Barattolo

Un 51enne di Settimo ucciso da un nigeriano regolare, subito arrestato. A far scoppiare il litigio, i banchi troppo vicini
Torino/Sicurezza

"Il Valentinodeve essere libero"

Così il colonnello De Santis commenta il blitz antidroga di domenica. Sedici i pusher arrestati e oltre 1000 le dosi sequestrate
Torino/Sicurezza

De Giulio dai giudici «Non volevo uccidere»

Parla l’uomo che ha investito i due fidanzati. “Volevo solo prendere la targa”. Arresto convalidato. Il gip accusa