La nuova stagione del TPE strizza l’occhio alla Francia

  • Torino/La nuova stagione TPE

TORINO  Guarderà alla Francia e alla sua civiltà teatrale, con ben sette spettacoli francesi o ispirati a questo Paese e un abbonamento speciale, la nuova stagione 2017-2018 della Fondazione Teatro Piemonte Europa.

Nella veste di Teatro di Rilevante Interesse Culturale, riconoscimento ministeriale, il TPE porterà in stagione al Teatro Astra, alla Casa Teatro Ragazzi e Giovani, alla Lavanderia a Vapore di Collegno e alla Reggia di Venaria ben 42 spettacoli con 178 alzate di sipario e 15 produzioni di cui 12 in prima assoluta. 

Ad inaugurare la stagione, dal 26 ottobre,  “L’instinct du déséquilibre”, la nuova  creazione dei performer francesi di IETO su disequilibrio ed instabilità. 

A seguire “3 Travestimenti” che, su progetto e regia di Alberto Gozzi, regalerà, dal primo novembre, tre riflessioni sull’Italia attraverso i radiodrammi di Fellini nei primi anni Quaranta, la letteratura e gli eccessi di Céline negli anni Cinquanta e il surrealismo di Savinio. 

Con la regia di Cristina Pezzoli debutterà invece, dal 30 novembre, “Love Is Blonde”, il primo adattamento teatrale del famoso romanzo americano “Blonde” di Joyce Carol Oates. 

Da segnalare poi l’atteso ritorno, dal 24 gennaio, di Eros Pagni, diretto dal regista Luca De Fusco, nel pirandelliano “Sei personaggi in cerca d'autore”, e l’interessante debutto, dal 16 febbraio, de “Il Giuramento” di Claudio Fava con Ninni Bruschetta su uno dei dodici professori universitari su milleduecentotrentotto che, il 13 novembre 1931, rifiutarono di giurare fedeltà al fascismo (Info: fondazionetpe.it).

ANTONIO GARBISA