Comunali, l'ira di Grillo "Sconfitta? Crescita lenta"

  • AMMINISTRATIVE

"Tutti gongolano esponendo raffinate analisi sulla morte dei 5 Stelle, sul ritorno del bipolarismo, sulla debacle del Movimento, sulla fine dei Grillini. L'hanno detto dopo le politiche, dopo le europee, dopo le regionali, dopo il referendum. Fate pure anche ora. Illudetevi che sia così per dormire sonni più tranquilli. Noi continuiamo ad andare avanti per la nostra strada". Lo ha detto  Beppe Grillo commentando l'esito delle Comunali, sul suo blog.  

"Siamo cresciuti". "Il Movimento 5 Stelle, con coerenza, si è presentato in tutte le città da solo e candidando le nostre persone, senza calcoli elettorali. In molte città, come a Palermo, siamo la prima lista, abbiamo confermato Roberto Castiglion sindaco di Sarego, facciamo gli auguri al neosindaco di Parzanica e ce la giochiamo al ballottaggio in una decina di comuni, tra cui Carrara. Rispetto al 2012 abbiamo decuplicato i ballottaggi (fu solo uno all'epoca) e siamo cresciuti in tutte le città in cui ci siamo presentati".  Secondo Grillo i "risultati sono indice di una crescita lenta, ma inesorabile" mentre, attacca, "tutte le prime pagine dei giornali sono però dedicate al fallimento del Movimento 5 Stelle". 

Articoli Correlati

Elezioni, Genova a destraA Parma bene Pizzarotti

Anche Verona verso il centrodestra

Comunali, primi dati:M5S fuori da tutti i ballottaggi

Bene Orlando a Palermo e Pizzarotti a Parma. Affluenza al 61%

Fassino è in corsaper il mandato-bis

Il primo cittadino: “Devo terminare le tante cose avviate. Nessuna competizione è data per scontata”