Allarme per Industroyer, malware anti reti energetiche

  • INTERNET

Altro che Wannacry: sta arrivando "Industroyer", in grado di mettere in ginocchio le infrastrutture energetiche di un intero paese. E' un potentissimo malware, il cui test di prova fu realizzato lo scorso dicembre a Kiev, quando una parte della capitale ucraina piombò nell'oscurità un attimo dopo che era venuto meno un quinto della sua rete elettrica. Adesso, hanno spiegato due società che si occupano di sicurezza cibernetica, quel malware è stato sviluppato a tal punto da poter fare più danni di quanti ne fece Stuxnet, l'arma cibernetica usata nel 2009 da Israele e Stati Uniti per sabotare fisicamente il programma nucleare iraniano. 
L'allarme.    E' stata la società slovacca Eset a lanciare un allarme : "Industroyer" utilizza i protocolli di comunicazione messi a punto decenni fa nel settore energetico e della distribuzione di acqua, e approfittando di loro falle interne riesce a impadronirsene dando agli hacker la possibilità di manovrarli e chiudere la distribuzione di risorse energetiche. Si tratta "della più grave minaccia ai sistemi di controllo industriale dai tempi di Stuxnet", scrive Eset su Twitter.

Articoli Correlati

Digitale, ecco chi sonoi leader del web

i-Leader Index realizzata da Agi

«I social networkfanno male alla salute»

A riverlarlo uno studio americano, ma Facebook non ci sta e presenta una contro-ricerca.

Vola il mercato dell’Internet of Things

L’Internet delle cose, oggetti connessi alla rete, entra sempre più nelle case italiane. +23% il mercato della smart home