"Silurata" Giannuzzi Al suo posto entra Unia

  • Torino/Comune

COMUNE “Il rimpasto di Giunta non c’entra nulla con Piazza San Carlo, da nessun punto di vista”. Ad affermarlo ieri su Facebook è stato il sindaco di Torino, Chiara Appendino, dopo l’annuncio dell’uscita dalla giunta dell’assessore all’Ambiente Stefania Giannuzzi e l’ingresso del capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio comunale, Alberto Unia.

“In questi mesi di governo”, ha spiegato Appendino, “tutti noi siamo cresciuti e abbiamo imparato tanto. Assessori, consiglieri, io stessa. Ora la squadra è pronta ad assumersi nuove responsabilità e io ho potuto lasciare qualche delega, come previsto sin dall’inizio e predisposto con la riorganizzazione”. 

All’assessore alla Cultura Francesca Leon andrà la delega alle Manifestazioni culturali, mentre all’assessore allo Sport Roberto Finardi quella alla Sicurezza. L’annuncio ufficiale sarà dato oggi nel corso della seduta del Consiglio comunale. Appendino ha ringraziato Stefania Giannuzzi “per il suo lavoro e il coraggio che ha messo in esso”. “Sarà ancora utilissima alla Città”, ha concluso, “abbiamo tanto lavoro da fare insieme”.

Immediate le reazioni dell’opposizione, affidate sempre a Facebook: “A questo punto proveremo a chiederlo noi il conto a chi veramente è dietro lo scempio e alle migliaia di feriti di Piazza San Carlo, visto che lei (Appendino, ndr) ha deciso di prendere in giro i torinesi e risolversi un suo problema interno al M5S”, ha postato Lo Russo, capogruppo Pd in consiglio comunale. METRO

Articoli Correlati

Mense: persi 1 milione di pasti l'anno

È l'effetto della sentenza sul “diritto al panino”. A rischio 100 posti di lavoro

Ztl con lo sconto per i veicoli green

La giunta mira al ricambio dei veicoli più inquinanti. Al via anche gli interventi nelle periferie

La Corte dei conti «Quel buco c'era»

I magistrati contabili danno ragione ad Appendino, ma Fassino non ci sta. Intanto il Sindaco incassa l'attacco di Giannuzzi.