Letterature in festival letture per la vita

  • Massenzio/Letterature Festival

ROMA Otto rendez-vous, dal 20 giugno al 21 luglio, alla Basilica di Massenzio al Foro Romano e una serie d’incontri, sia alla Casa delle Letterature che nelle Biblioteche, a partire dalla mostra “Fiori scarlatti. Manguste. E Volo Notturno” con opere di Elisa Montessori ispirate a poesie di Dickinson, Moore, Bachmann. Questi gli ingredienti di Letterature, Festival internazionale (ideato da Maria Ida Gaeta, la regia di Fabrizio Arcuri) alla sua XVI edizione che ha per tema Scittori/Lettori-I banditi delle parole. A ogni autore è stata chiesta una riflessione che possa trasmettere al pubblico la “pienezza della vita”.

Il 20, per la prima serata intitolata Esploratori e altri esploratori, sul palco di Massenzio lo scrittore Hisham Matar (Premio Pulitzer 2017), l’italiano Giuseppe Montesano, e l’indiano Amitav Ghosh, tra i più grandi scrittori viventi. Il 22, per la serata Le avventure dei sentimenti, sul tema della maternità, protagoniste l’autrice Donatella Di Pietrantonio, la marocchina Leila Slimani, l’italiana Silvia Avallone, la filosofa e giornalista Chiara Lalli, che ha da poco scritto “Non avrai altro Dio all’infuori di me”, con Carlo Verdone.

Tra i tanti eventi, il match tra giallisti con tedeschi Harald Gilbers, Brigitte Glaser, Andreas Pflüger, e i nostri Marcello Fois, Antonella Lattanzi, Antonio Manzini e Alex Robecchi.
Il 5 luglio, poi, sarà la volta del grande scrittore irlandese Colm Tòibìn e dei 5 autori candidati alla IV edizione del Premio Strega Europeo il cui vincitore sarà proclamato proprio sul palco di Massenzio (programma e info: www.festivaldelleletterature.it).

 

ORIETTA CICCHINELLI