Piovani: La musica è pericolosa come le cose belle

  • NICOLA PIOVANI

ROMA «La musica è pericolosa come lo sono tutte le cose profondamente belle: ci cambiano, a volte ci ammaliano di bellezza, come gli innamoramenti adolescenziali. Come pericolosi possono essere i nostri incontri con quella bellezza che ha la forza di cambiarci dentro». Parola di Nicola Piovani, in scena fino a domenica al Teatro Argentina con “La musica è pericolosa”, un concerto nel quale il musicista compositore e premio Oscar ripercorrerà alcune delle tappe più significative della sua avventura artistica.
Autore di alcune fra le più belle colonne sonore per il cinema degli ultimi 30 anni, Piovani proporrà con i suoi musicisti (Rossano Baldini, Marina Cesari, Pasquale Filastò, Ivan Gambini, Marco Loddo) brani tratti dai suoi lavori al fianco di artisti come Fabrizio De André, Federico Fellini, Luigi Magni e di altri registi italiani.
Non mancheranno brani inediti in uno spettacolo che vuole coniugare suoni, immagini e parole. A integrare la musica ci sono infatti video di scena, immagini di film e di spettacoli e soprattutto i disegni creati da Milo Manara per il teatro musicale di Piovani.
Lo spettacolo di domenica avrà inizio alle 18.
 

STEFANO MILIONI