A MigrArti la diversità è ricchezza

  • Piccola Orchestra di Tor Pignattara

ROMA Sarà un concerto della Piccola Orchestra di Tor Pignattara a inaugurare domani (alle 19) nel Giardino Segreto di Palazzo Venezia la seconda edizione di MigrArti, rassegna promossa dal Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo per favorire la conoscenza delle tante culture e delle diverse comunità che vivono in Italia. Diretta da Pino Pecorelli, tra i fondatori e musicisti di un’altra realtà multietnica di grande successo come l’Orchestra di Piazza Vittorio, e ideata da Domenico Coduto per l’Associazione Musica e altre cose, la Piccola Orchestra di Tor Pignattara è formata da ventidue talentuosi ragazzi italiani, migranti di seconda generazione e richiedenti asilo, provenienti da dieci paesi, vale a dire Filippine, Eritrea, Cina, Egitto, Nigeria, Senegal, Romania, Ghana, Ecuador e Italia.
Dalla loro nascita come orchestra hanno pubblicato tre dischi, realizzato due videoclip e partecipato come ospiti a una puntata di "Stasera Casa Mika", nel corso della quale hanno suonato con la pop star.
Il titolo del concerto (ingresso libero) è “Better Days, la musica dei nuovi italiani” e vedrà in scena l’orchestra con brani originali – che riecheggiano ritmi e melodie delle rispettive tradizioni musicali d’origine – e riletture di classici di pop, rock e world music.

 

STEFANO MILIONI