Vaccini a scuola, obbligo fino a 6 anni

  • Vaccini

Come previsto, il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto, proposto dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che introduce l'obbligo di vaccinazioni per l'iscrizione a scuola.  I vaccini saranno obbligatori, pena la non iscrizione a scuola, nella fascia di età da 0 a 6 anni, ossia in nidi e asili. Altrettanto obbligatori saranno nelle scuole elementari, ma in questo caso sono previste sanzioni molto ingenti. 

Quelli già previsti nel Piano.  L'anti Pneumococco e Zoster per gli anziani, l'anti Meningococco b, Rotavirus e Varicella per i più piccoli (primi due anni di vita e 5-6 anni di eta'), l'anti Papillomavirus anche per gli adolescenti maschi e il meningo tetravalente, sempre per gli adolescenti: sono le nuove vaccinazioni offerte gratuitamente come previsto dal Piano Vaccini 2017-2019. Tali vaccini si aggiungeranno a quelli già disponibili gratuitamente. Alcuni dei quali, a partire da quelli contro morbillo e rosolia, saranno considerati obbligatori per l'iscrizione scolastica dei bambini. Per alcuni vaccini viene estesa la fascia di età o il tipo di popolazione interessata, altri sono invece completamente nuovi e per altri ancora la gratuità viene estesa da alcune Regioni a tutto il territorio nazionale. 

Articoli Correlati

L'obbligo di vaccinovale già da quest'anno

Il Consiglio di Stato fa chiarezza sull'interpretazione della normativa

Vaccini, pochi i bimbirimandati a casa

In alcuni casi però sono intervenuti i carabinieri. La sindaca di Roma, Virginia Raggi: «Rischi per l’ordine pubblico»

Primo giorno di scuolaed è subito caos vaccini

Scontro tra Comune di Roma e Ministero sull’interpretazione della legge Lorenzin, mentre i genitori no vax si organizzano