Solito Fabio Fognini dalle stelle all'eliminazione

  • Tennis

TENNIS Dal paradiso all’inferno in quarantott’ore: è questo Fabio Fognini. Dopo aver illuminato il Foro Italico con una prestazione maestosa contro Andy Murray, il n°1 italiano capitola davanti al giovane tedesco Zverev. Il ligure cede per 6-3 6-3 contro il n° 17 del mondo, dimostrando i soliti difetti: nervi scoperti e poco continuità. «Avrei preferito giocare di sera. Le condizioni hanno favorito Zverez, a quest’ora il campo è più veloce», dice a fine gara. La testa però è già a Barcellona, dove la moglie Flavia Pennetta dovrebbe partorire a breve il primogenito della coppia. L’Italia così dice addio agli Internazionali, Fognini era infatti l’ultimo atleta azzurro rimasto in gara. Intanto avanzano ai quarti  Raonic (6-3 6-2 a Berdych), Del Potro (7-6 6-3 a Nishikori) e Djokovic (6-4 6-4 a Bautista). In campo femminile continua a stupire la giovane estone Kontaveit che supera anche Lucic-Baroni con un netto 6-1 6-1 e va  a sorpresa ai quarti. Bene anche Venus Williams (6-1 3-6 6-1 a Konta) e Muguruza (7-5 6-4 a Goerges), si sfideranno per  la  semifinale.
CARLO PASSARELLO

Articoli Correlati

Per Federerl'Atp viene dopo

Programmi e pensieri del mito del tennis dopo il trionfo di Wimbledon

A Wimbledon Federer batte Cilic ed il tempo

Wimbledon Lo svizzero demolisce Cilic e vince per l’ottava volta: all’alba dei 36 anni, è il più anziano a vincere a Londra

Super Williams in finale a Wimbledon

A 37 anni Venus torna in finale nel più importante torneo di tennis del mondo dove sabato andrà alla caccia del suo sesto titolo