Mia figlia bullizzata cosa posso fare?

  • Paola Brodoloni

Sono papà di una ragazzina di 14 anni, che ultimamente mi dà preoccupazione. Ho deciso di leggere il suo diario e ho scoperto che sul gruppo WhatsApp di classe viene presa in giro pesantemente (“secchiona”, “cessa”, “sfigata”). Cosa posso fare affinché si confidi?
Caro papà, quando si è vittima di cyberbullismo si finisce in un tunnel oscuro in cui ci si sente soli e umiliati. Ciò perché le parole di chi aggredisce non vengono smentite dagli spettatori indifferenti (amici e conoscenti). La distanza digitale impedisce di provare empatia nei confronti della vittima. Sua figlia in questo momento così delicato ha bisogno di attenzioni straordinarie. Chieda a sua moglie di organizzare una “serata speciale fra donne”: un concerto o uno spettacolo e una pizza in posto tranquillo dove sarà più facile creare una situazione di complicità che aiuterà sua figlia a confidarsi. Potrete poi parlarne insieme a casa e rivolgervi al dirigente scolastico per prendere i provvedimenti previsti dalla legge.
PAOLA BRODOLONI
 www.cuoreparole.org

 

Articoli Correlati
Paola Brodoloni

Mio fratello e i bulli social

Risponde Paola Brodoloni di cuore e parole onlus che opera contro il bullismo
Paola Brodoloni

Ho 15 anni e ho paura dei social

Risponde Paola Brodoloni di cuore e parole onlus che opera contro il bullismo
Paola Brodoloni

Dopo la denuncia mia figlia emarginata a scuola

Risponde Paola Brodoloni di cuore e parole onlus che opera contro il bullismo