Maxi rogo di Pomezia rinvenuto l'amianto

  • Roma

ROMA I tetti della Eco X, la ditta di stoccaggio di rifiuti di Pomezia, contenevano amianto. La conferma è arrivata ieri da Mariano Sigismondi, direttore del dipartimento prevenzione della Asl Roma 6: «Era presente nelle coperture del tetto amianto incapsulato. Ora si dovrà valutare l’effetto del calore su questa particolare sostanza. Al momento non abbiamo elementi che possano far destare preoccupazioni, almeno a livello acuto, nel’immediatezza del momento».

Insomma, bisognerà capire quali potrebbero essere gli effetti a lungo termine del maxi incendio, che dallo scorso venerdì sta creando  problemi tra Pomezia e Ardea, fino al litorale di Anzio, anche se l’Arpa non ha riscontrato problemi per la qualità dell’aria. La nube tossica che si era alzata dallo stabilimento, è stata sospinta verso il mare.

I Vigili del Fuoco anche ieri hanno lavorato per spegnere i focolai latenti, all’interno dell’area. Il rogo dovrebbe essere spento definitivamente entro oggi. Intanto il commissario straordinario del Comune di Ardea, Antonio Tedeschi, ha firmato un’ordinanza di divieto di raccolta degli ortaggi e di pascolo degli animali nel territorio comunale distinto in un raggio di 5 km dal luogo dell’incendio. E per precauzione il sindaco di Pomezia Fabio Fucci ha disposto per oggi e domani la chiusura delle scuole nella cittadina laziale.

METRO

Articoli Correlati

Sassi dal campo romper rapinare automobilisti

I quattro responsabili residenti presso il campo nomadi di Castel Romano

Contro i roghi tossicii blocchi dei vigili a La Barbuta

Il comandante Di Maggio: «Rischi non solo per la salute ma anche per la sicurezza degli aerei a Ciampino»

La rete illegale delle case Ater

Graduatorie truccate e assegnazioni pilotate, sei arresti