Per “Luglio Suona bene” oltre 40 concerti in due mesi

  • Roma/Musica

ROMA  «Sarà la più lunga edizione di “Luglio Suona Bene” e avrà una nuova linea editoriale. È un cartellone eclettico, trasversale, poliedrico, pensato per tutti». Queste le parole dell'ad della Fondazione Musica per Roma, José R. Dosal per introdurre l'edizione 2017 di “Luglio Suona Bene”, tradizionale rassegna estiva del Parco della Musica, giunta al suo 15esimo anno di vita.

Sono 38 al momento gli appuntamenti confermati, ma diversi altri se ne aggiungeranno nelle prossime ore, per un totale di oltre 40 concerti in due mesi. 

Sul palco si alterneranno nomi nuovi e storici della scena musicale italiana e internazionale, a partire dai Bastille che inaugureranno la rassegna il 17 giugno e poi, nei giorni successivi, Michael Kiwanuka, LP, Benjamin Clementine, Gregory Porter e Ryan Adams.

Nella Cavea si esibiranno anche Charles Aznavour, Pretenders, Tom Jones, Cranberries e i californiani Beach Boys.

Tanti gli artisti italiani sul palco da Carmen Consoli a Francesco Gabbani, da Ermal Meta a Fiorella Mannoia, ad Alex Britti e Max Gazzè, sul palco con “In missione per conto di Dio”.

Pop latino con Alvaro Soler e Jarabe De Palo e musica contemporanea il 16 luglio con Philip Glass, che eseguirà dal vivo l'opera “20 Etudes”. 

Anche quest'anno si rinnova la collaborazione con l'Accademia di Santa Cecilia con due concerti: Stefano Bollani e i “Carmina Burana” di Orff eseguiti dal Coro dell'Accademia di Santa Cecilia, con ospite Nicola Piovani

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati

Ennio Morricone, una festa in musica

Giovedì al Parco della Musica in “Novant’Ennio” per il suo compleanno

I Chemical Brothers a Rock in Roma

Ed Simons e Tom Rowlands in cncerto questa sera all’Ippodromo delle Capannelle

A Villa Ada il livedei Gogol Bordello

Domani in concerto la band gipsy-punk per la rassegna “Roma incontra il Mondo”