Mancini «via dall’Inter senza rimpianti»

  • Calcio

CALCIO  «Non pentito» per l’addio all’Inter anche se «mi è dispiaciuto di avere buttato via un anno e mezzo di lavoro che è stato faticosissimo», voglioso di tornare su una panchina «perché ho riposato un anno ed ora vorrei lavorare», all’estero come preferenza ma nessuna porta chiusa all’Italia, «ma con la Roma non c’è niente». L’ambasciatore Unicef, Roberto Mancini, parla a margine di un evento dell’organizzazione in collaborazione con Panini. Da lui tanti complimenti per Stefano Pioli che «è stato bravo a riportare normalità all’Inter» e «se avesse iniziato prima avrebbe molti più punti».

METRO

Articoli Correlati

Leo e Antonellanozze per 260 invitati

La stella argentina Messi si sposa venerdì a Rosario, con rito civile

Il trattore, lo chefLe pazze richieste dei calciatori

Il calciomercato è fatto di tante cose: e non solo affari. Oltre i milioni, ci sono spesso le pretese assurde dei giocatori. Ecco una lista.

Della Valle annuncia «Fiorentina in vendita»

«ista l’insoddisfazione di parte dei tifosi, la proprietà della ACF è pronta a farsi da parte e mettere la Società a disposizione di chi voglia acquistarla»