Mancini «via dall’Inter senza rimpianti»

  • Calcio

CALCIO  «Non pentito» per l’addio all’Inter anche se «mi è dispiaciuto di avere buttato via un anno e mezzo di lavoro che è stato faticosissimo», voglioso di tornare su una panchina «perché ho riposato un anno ed ora vorrei lavorare», all’estero come preferenza ma nessuna porta chiusa all’Italia, «ma con la Roma non c’è niente». L’ambasciatore Unicef, Roberto Mancini, parla a margine di un evento dell’organizzazione in collaborazione con Panini. Da lui tanti complimenti per Stefano Pioli che «è stato bravo a riportare normalità all’Inter» e «se avesse iniziato prima avrebbe molti più punti».

METRO

Articoli Correlati

Addio tessera del tifosoBiglietti fino all'ultimo momento

Restano i biglietti nominali e il posto fisso

Ora anche Verrattiè nella scuderia di Raiola

L'annuncio, su Instagram, è dello stesso centrocampista abruzzese che interrompa così il rapporto con il precedente agente, Di Campli.

Cassano lascia anzi no“Un momento di debolezza”

Fantantonio ha annunciato di aver ripensato la decisione di lasciare i gialloblù e il calcio: «Avrei fatto un grave errore»