Mancini «via dall’Inter senza rimpianti»

  • Calcio

CALCIO  «Non pentito» per l’addio all’Inter anche se «mi è dispiaciuto di avere buttato via un anno e mezzo di lavoro che è stato faticosissimo», voglioso di tornare su una panchina «perché ho riposato un anno ed ora vorrei lavorare», all’estero come preferenza ma nessuna porta chiusa all’Italia, «ma con la Roma non c’è niente». L’ambasciatore Unicef, Roberto Mancini, parla a margine di un evento dell’organizzazione in collaborazione con Panini. Da lui tanti complimenti per Stefano Pioli che «è stato bravo a riportare normalità all’Inter» e «se avesse iniziato prima avrebbe molti più punti».

METRO

Articoli Correlati

Non solo Napoli-Internona di Serie A, quante emozioni

Oltre la sfida stellare del San Paolo tra la prima e la seconda in classifica, nel week end tante partite tra squadre che non possono più perdere altro terreno

La Roma nella tanadei Blues di Conte

Visto il momento non straordinario dei giallorossi un risultato positivo contro il Chelsea sarebbe davvero un toccasana, ma Manolas è out

Per la Juventusc'è l'esame Sporting

«Il problema delle pause di questo periodo è nella testa», ha ufficializzato il tedesco Khedira. Lo stesso concetto lo aveva espresso con altre parole Barzagli