Mancini «via dall’Inter senza rimpianti»

  • Calcio

CALCIO  «Non pentito» per l’addio all’Inter anche se «mi è dispiaciuto di avere buttato via un anno e mezzo di lavoro che è stato faticosissimo», voglioso di tornare su una panchina «perché ho riposato un anno ed ora vorrei lavorare», all’estero come preferenza ma nessuna porta chiusa all’Italia, «ma con la Roma non c’è niente». L’ambasciatore Unicef, Roberto Mancini, parla a margine di un evento dell’organizzazione in collaborazione con Panini. Da lui tanti complimenti per Stefano Pioli che «è stato bravo a riportare normalità all’Inter» e «se avesse iniziato prima avrebbe molti più punti».

METRO

Articoli Correlati

Closing, oggi 80 milioniPer la cessione il rischio rinvio

Entro oggi dovrebbero arrivare gli 80 milioni della terza caparra: cifra indispensabile per ufficializzare la proroga del closing del Milan.

C'è Italia-Albania azzurri, serve solo vincere

Stasera al Barbera di Palermo c’è l’ottima Albania di De Biasi:gli azzurri non si fidano. Gigi Buffon a quota mille partite

Nainggolan vuole restarema il Chelsea chiama

Il belga della Roma dice di stare bene in giallorosso e di aver già detto di no ad Antonio Conte. Ma gli inglesi sono sempre dietro l'angolo