Mancini «via dall’Inter senza rimpianti»

  • Calcio

CALCIO  «Non pentito» per l’addio all’Inter anche se «mi è dispiaciuto di avere buttato via un anno e mezzo di lavoro che è stato faticosissimo», voglioso di tornare su una panchina «perché ho riposato un anno ed ora vorrei lavorare», all’estero come preferenza ma nessuna porta chiusa all’Italia, «ma con la Roma non c’è niente». L’ambasciatore Unicef, Roberto Mancini, parla a margine di un evento dell’organizzazione in collaborazione con Panini. Da lui tanti complimenti per Stefano Pioli che «è stato bravo a riportare normalità all’Inter» e «se avesse iniziato prima avrebbe molti più punti».

METRO

Articoli Correlati

Violenza morale?Donnarumma: «mai subita»

Il portiere su Instagram ha scritto di non aver mai patito pressioni al momento della firma con il Milan. Ma Raiola continua nella sua strategia

Inter, contro l'Udinesetornano i "titolarissimi"

Brozovic trequartista alle spalle di Icardi, Joao Mario bloccato dalla tonsillite. Pericolo "psicologico" dopo la gara balbettante in Coppa Italia

Una Roma da scudetto?Patrick Schick dice sì

L'attaccante ceco contro il Cagliari sarà probabilmente titolare per la prima volta al fianco di Dzeko. Le difese sono avvisate