Elisir per la carriera? Una sana vita sessuale

  • LA RICERCA

USA. Una vita sessuale felice si può tradurre  in un aumento dei risultati sul lavoro. A dirlo sono i ricercatori  dell'Oregon State University che hanno pubblicato uno studio sul tema (“From the Bedroom to the Office Workplace Spillover Effects of Sexual Activity at Home”). Nella  ricerca - pubblicata sul Journal of managment - gli studiosi hanno monitorato 159 coppie sposate (eterosessuali ed omosessuali) di impiegati full time, scoprendo che quelle che avevano avuto una notte o una mattina di passione, al lavoro facevano meglio degli altri. Non solo, le coppie con una vita sessuale più vivace e intensa riferivano anche una maggior soddisfazione a livello professionale. Secondo Keith Leavitt dell’Osu College of Business, «si tratta di un fenomeno reale e di cui dovremmo tener conto. Mantenere una relazione sana, che include una vita sessuale in salute, aiuterà i lavoratori a essere più felici e coinvolti sul lavoro. Cosa di cui beneficeranno loro stessi ma anche le organizzazioni per cui lavorano». Dalla ricerca emerge anche che - per un effetto circolare - una giornata passata male in ufficio può influire negativamente sulla vita sessuale dei coniugi. Il tempo passato a fare sesso è “rubato” al controllo di mail e messaggini. Questo riduce lo stress e favorisce il rilascio di sostanze chimiche (ossitocina in primis) e ormoni collegati ai centri della ricompensa nel cervello. Con un “effetto benessere” che si conserva fino a 24 ore. Insomma, una sana vita sessuale è un elisir per la carriera. Di chiunque e «senza distinzione di genere» spiega David T. Wagner, professore al Lundquist College of Business.  

 

Gli adulti fanno menno sesso di 20 anni fa

Gli adulti fanno meno sesso rispetto a 20 anni fa. Lo riferisce uno studio (pubblicato su “Archives of Sexual Behaviour”) condotto dalla San Diego State University  su 27.000 persone, il 96% eterossessuali. 

In media, nei primi anni del decennio 2010 si sono registrati 7 rapporti in meno all’anno rispetto ai primi anni  90, e 9 in meno rispetto a fine anni  90.  In pratica, sembra che oggi in media si faccia 9 volte meno sesso all'anno rispetto agli anni 90. Un crollo che riguarda tutte le fasce di popolazione.

METRO

 

Articoli Correlati

Anche le mucche hannouna fase adolescenziale

Studio della University of British Columbia: le mucche da latte, come gli esseri umani, attraversano una fase adolescenziale proprio

I giorni della ricerca per combattere il cancro

Fino all’8 novembre torna l’iniziativa promossa dall’Airc per raccogliere fondi sempre più necessari in Italia

Lavoratori online il 67% è connesso anche fuori ufficio

Indagine del Randstad Workmonitor: “Orario di lavoro e tempo libero: i confini si dissolvono”. A 6 lavoratori su 10 non dispiace la reperibilità