Pillole di Sanremo tra share, bookie e robot

  • Festival

La media share delle prime tre serate di questa edizione del Festival di Sanremo con quel 48,9% rappresenta il secondo miglior share dal 2005 ad oggi. La media ascolto delle tre serate finora affrontate è di 10 milioni 718mila e 269 spettatori, mentre i contatti cumulati sono quasi 35,3 milioni. Analizzando i soli dati di ieri, il picco di ascolto si è avuto alle 21,52 con l'intervento di Maria Pollacci, l'ostetrica da record visto che in carriera ha fatto nascere oltre 7.400 bambini (l'ultimo solo qualche mese fa): a quell'ora gli spettatori su Rai1 erano quasi 15,6 milioni. Il picco di share si è invece avuto, com'era prevedibile, al momento del verdetto sui quattro Big ripescati tra i sei che erano a rischio eliminazione: e' stato del 55,1%, registrato all1 e 12. 

I bookies. Fiorella Mannoia data vincitrice - per i quotisti Microgame - del Festival  a 1,65 davanti a Sergio Sylvestre, a 5,50, ma a farsi avanti è Ermal Meta, che dopo aver conquistato il pubblico nella serata delle cover scala la lavagna e si piazza al terzo posto a 6,50, lasciandosi alle spalle Fabrizio Moro (a 8,00), Francesco Gabbani (a 9,00) ed Elodie (a 10,00). Vale 15 volte la scommessa il successo di Chiara o di Gigi D'Alessio, mentre per Michele Bravi e Michele Zarrillo la quota sale a 20,00. Si gioca a 25,00, invece, il successo di Paola Turci, Marco Masini e Al Bano, con Lodovica Comello a 28,00. Poche chanche per Giusy Ferreri, Samuel e Ron, tutti a 40,00, mentre Bianca Atzei è penultima a 50,00, davanti ad Alessio Bernabei e Clementino a 70 volte la posta. 

Il robottino e Mina. Alcuni tra i più attivi utenti social su Sanremo vengono  “teletrasportati” dal divano di casa a Sanremo grazie ad Alias, robot dotato di telecamera e tablet - da loro stessi pilotato a distanza grazie alla tecnologia ultrabroadband mobile  - con il quale possono virtualmente partecipare alla vita della kermesse musicale. E' una delle sorprese che Tim, sponsor del 67° Festival della Canzone Italiana, ha portato a Sanremo. Altra sorpresa è il ritorno di Mina: la regina della canzone italiana è infatti  la protagonista insieme al ballerino Just Some Motion degli spot speciali che l’azienda ha ideato e realizzato per questa occasione e che vanno  in onda tutte le sere. La voce di Mina accompagna le performance del ballerino nella messa in scena di un musical realizzato reinterpretando anche la colonna sonora di "All Night’ di Parov Stelar. 

La data room. Altra novità è la presenza della Data Room, la unit di Tim che analizza i dati digital su Sanremo provenienti dalla Rete e i trend legati agli argomenti delle puntate, agli ospiti e ai conduttori, nonché le opinioni espresse dal web sulla manifestazione. Dal salotto del Forte Santa Tecla di Sanremo, la Data Room trasmette live sul canale ufficiale Facebook, al termine del Festival, un approfondimento sui dati social emersi durante la giornata per commentarli insieme ad ospiti ed influencer.

Il premio. Tim premierà sabato 11 febbraio sul palco dell’Ariston,  tra quelli arrivati in finale, il brano più ascoltato in quella giornata su TIMmusic, l’app dedicata alla musica in streaming.

 

Articoli Correlati

Al via otto giorni a tutto jazz con i Radian

Oltre 250 artisti in arrivo al Torino Jazz festival, al via stasera fino al 30 aprile

La danza di Martenstra sguardo interiore e nuove tecnologie

L’artista belgae Simona Bertozzi chiudono l’edizione 2017 di “Interplay”

Il Festival di Roma perde la gara

Non sarà più una competizione, ma solamente una kermesse dedicata al cinema. Lo ha deciso il ministro Franceschini